Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Tecniche per la gestione della mobilità di dispositivo: modalità di rilevazione

Obiettivo della tesi è stato quello di analizzare i metodi di rilevazione dei dispositivi e dei servizi offerti da questi ultimi in un ambiente UPnP, acronimo di “Universal Plug and Play”, rappresenta una architettura di rete che mira a raggiungere la compatibilità tra software e periferiche di produttori diversi, tra cui Intel, Microsoft e STMicroelectronics.

Mostra/Nascondi contenuto.
-6- INTRODUZIONE Lo stile di vita moderno richiede in maniera sempre più crescente lo sviluppo di reti auto configuranti che permettano ai vari dispositivi di entrare e lasciare la rete ed eventualmente di conoscere lo stato degli altri dispositivi connessi. Le reti domestiche stesse richiedono l’impiego di nuove tecnologie che possano automatizzare il rilevamento di servizi e dispositivi ed il controllo degli stessi senza che l’utente, amministratore della rete intervenga direttamente sul sistema. L’ambito in cui ci si è mossi nel presente lavoro è stato quello del Digital Home Network 1 . Inutile sottolineare che lo scopo principale delle applicazioni in tale scenario è il divertimento; dovunque e in qualsiasi modo l’utente comune desidera usufruire dei contenuti multimediali presenti in PC, lettori DVD o DivX, set top box 2 ecc… in enormi schermi al plasma o sistemi di proiezione. Obiettivo della presente tesi è stato quello di analizzare i metodi di rilevazione dei dispositivi e dei servizi offerti da questi ultimi in un ambiente UPnP [1][10]; acronimo di “Universal Plug and Play”, rappresenta una architettura di rete che mira a raggiungere la compatibilità tra software e periferiche di produttori diversi, tra cui Intel, Microsoft e STMicroelectronics, che fanno parte di un apposita organizzazione, lo “Universal Plug and Play Forum” [11]. Dalla suddetta analisi, in concerto con la STMicroelectronics, è sorta l’esigenza di sviluppare un progetto che potesse illustrare i vantaggi della tecnologia UPnP, soprattutto, in relazione ai dispositivi che costituiscono lo scenario dell’imaging, quali stampanti, DSC (Digital Still Camera) o Digital Media Center. Al fine di sviluppare questo progetto si è reso necessario lo studio degli standard UPnP previsti per Stampante, MediaServer, Media Renderer. Inoltre, avendo 1 Rete domestica completamente digitale, in cui gli elettrodomestici comunicano tra loro. 2 Dispositivo che aumenta le caratteristiche di un classico televisore, ad esempio facendolo diventare un browser Internet oppure abilitandolo alla ricezione di segnali digitali terrestri (DTV).

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Fabrizio Cucinotta Contatta »

Composta da 92 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 225 click dal 18/01/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.