Skip to content

Da Facebook a Twitter: analisi dei social network di Internet

Informazioni tesi

  Autore: Michele Pannozzo
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi Roma Tre
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Teoria della comunicazione
  Relatore: Enrico Menduni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 137

Un studio approfondito sul mondo del social networking informatico, ad oggi la quarta attività on line per numero di utenti. L'analisi di questo particolare genere di applicazioni del web 2.0 è integrata da un'indagine specifica di Facebook, la killer application dei social network di Internet. Il sito, fondato nel 2004 dall'ex studente Marck Zukerberg, diventa campo di analisi non solo da un punto di vista tecnico-strutturale, ma anche da uno più intimo, i riscontri sociali della rete.
Oltre a studiare il 'Libro delle facce', viene presentato il cammino presente e, forse, futuro di Twitter, un social network creato nel 2006 e da molti studiosi considerato il vero rivale di Facebook al predominio della scena informatica mondiale nel campo delle reti sociali.
Un lavoro ad ampio raggio, supportato da dati ufficiali e analisi comparate che cerca di offrire una visuale completa di questo mondo, quello, appunto, del social networking, ad oggi uno dei maggiori motori d'interesse del campo interattivo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Parlare oggi di social networking vuol dire entrare nel cuore pulsante della seconda fase di Internet, il cosiddetto Web 2.01. Questa vasta categoria di applicazioni, nata e sviluppatasi dopo la ripresa mondiale dovuta allo shock seguito agli attentati terroristici dell’11 settembre 2001, ha raggiunto, ormai, un livello di diffusione globale tale da scavalcare, nelle preferenze degli internauti, altri ‘prodotti’ di quella straordinaria fucina di idee che è Internet. Ma quali sono le caratteristiche fondamentali che hanno contribuito all’affermarsi di questi siti? Da un punto di vista scientifico si può affermare che, per alcuni studiosi, il social networking rappresenti una trasposizione telematica di quelle reti sociali che compongono la realtà della vita quotidiana dell’uomo, fatta di legami più o meno forti, e che costituiscono l’architettura delle relazioni pubbliche umane2. Ma, tralasciando momentaneamente l’aspetto sociologico dell’indagine sullo sviluppo di queste reti sociali, si può asserire che l’esplosione e la replicazione virale dei social network è, forse, dovuta alla loro semplicità d’uso, il cosiddetto user friendly, alla loro componente ludica e d’intrattenimento. Tutte concause che contribuiscono ad allentare la morsa di quel digital divide3 che ha contraddistinto i primi anni dello sviluppo informatico4. Non vi è dubbio che, oggi, parlare di social network equivale a discutere di 1 Web 2.0 è una locuzione utilizzata per indicare genericamente uno stato di evoluzione di Internet (e in particolare del World Wide Web), rispetto al cosiddetto Web 1.0, diffuso fino agli anni '90, e composto prevalentemente da siti web statici. Il Web 2.0 rappresenta l'insieme di tutte quelle applicazioni online che permettono uno spiccato livello di interazione sito-utente. 2 Cfr. G. Simmel, Soziologie, Duncker & Humblot, Berlin, 1908 (trad. It. ‘Sociologia’, a cura di A. Cavalli, Comunità, Milano, 1998). 3 Con digital divide (divario digitale, spesso abbreviato in DD) si intende il divario esistente tra chi può accedere alle nuove tecnologie (Internet, personal computer) e chi no. Cfr. Anzera G. & Comunello F. (ed), ,’Mondi digitali. Riflessioni e analisi sul Digital Divide’, Guerini Associati, Milano, 2005. 4 La prima connessione Internet nasce alla fine degli anni sessanta negli Stati Uniti. Veniva utilizzata dapprima in ambiente militare (progetto Arpanet, 1969) e poi allargato all’ambito universitario. La liberalizzazione di Internet avviene alla fine degli anni ottanta, con l’abbandono della rete da parte dei militari e il libero accesso ai civili. Protocollo TCP/IP, linguaggio HTML e WWW (World Wide Web) sono caratteristiche imprescindibili all’accesso e all’utilizzo della rete informatica.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

broadband
broadcasting
economia del dono
facebook
palcoscenico si sè
social network
social networking informatico
socialità in rete
twitter
user generated content
user generated media
virtual community

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi