Skip to content

Le dinamiche di potere all'interno dei gruppi

Informazioni tesi

  Autore: Francesco Borrelli
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli studi di Napoli "Parthenope"
  Facoltà: Economia
  Corso: Amministrazione e controllo
  Relatore: Luigi Moschera
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 61

Il lavoro svolto rappresenta un’analisi sulla leadership e sulle dinamiche create dal potere in genere. Si è cercato di indagare con un’analisi bibliografica le principali fenomenologie inerenti il potere, trattando con la stessa attenzione pregi e difetti di quest’aspetto così affascinante della natura umana. Quest’analisi parte dal concetto di potere in sé, per poi applicarlo prima nell’ambito dei gruppi, ed in seguito in un generico ambito aziendale per osservare le conseguenze del potere sui singoli soggetti.
Il primo capitolo è concentrato sui gruppi, dapprima analizzando il bisogno atavico di relazioni sociali di gruppo dell’essere umano, per poi allargare gradualmente il punto di osservazione ai vari tipi di gruppi esistenti, evidenziando per ognuno peculiarità e difetti. Nel prosieguo del lavoro si porrà l’accento sulla necessità dei gruppi di avere al loro interno una figura capace di orientare e supervisionare obiettivi e strategie, e delle dinamiche relazionali che si vengono a creare sia all’interno del gruppo, sia tra costui ed il gruppo stesso. Si parlerà, inoltre, nel primo capitolo di quale sia il modo migliore di trarre il massimo dalle singole individualità facenti parte del gruppo e di come gestire così tanti modi di agire e di pensare, in maniera coerente con l’obiettivo che l’azienda si propone di raggiungere.
Nella parte finale del primo capitolo si vedranno, invece, le possibili contrapposizioni di idee che possono portare alla nascita di conflitti in seno al gruppo, quest’aspetto verrà inoltre approfondito prendendo in considerazioni vari punti di vista sul concetto di conflitto; ed i possibili metodi per risolvere queste divergenze di opinione nel modo più indolore possibile per la stabilità emotiva del gruppo e dell’organizzazione in genere.
Il secondo capitolo sarà prevalentemente incentrato sulla leadership e sull’evolversi delle varie teorie nel corso del tempo, si avrà così modo di osservare il mutare dell’ambito prospettico di analisi inerente la leadership.
La trattazione di quest’argomento avrà inizio dalla teoria considerata alla base dell’analisi del fenomeno leadership,e cioè la teoria dei tratti , nella quale si asserisce come un leader efficace possa essere riconosciuto a partire da alcune caratteristiche di base, sia fisiche che inerenti alla sua personalità. Secondo questo assunto si dovrebbe poter riconoscere un leader già ad un primo sguardo; si evolverà poi il nostro punto di vista ai comportamenti di un leader, prendendo in considerazione l’approccio comportamentale elaborato principalmente da Blake e Mouton , secondo cui non esiste un leader che può essere definito migliore degli altri in assoluto, ma l’efficacia di questa figura così importante dipende da un insieme di fattori e situazioni, al variare delle quali variano i risultati ottenuti dai leader. Passeremo poi a prendere in considerazione la teoria della contingenza elaborata da Fiedler , per poi passare alla teoria del percorso-obiettivo di Robert House , cercando di seguire e comprendere il processo di cambiamento e di evoluzione che le teorie sulla leadership hanno avuto nel corso degli anni, si andrà ad approfondire una tipologia di leadership che desta ammirazione e desiderio di emulazione, ovvero la leadership carismatica. Il secondo capitolo verrà poi concluso da una disamina su una ulteriore teoria, quella della relazione verticale diadica, totalmente imperniata sulla relazione tra il leader ed il suo collaboratore, con particolare attenzione alle risposte sia del leader ma anche del sottoposto, agli stimoli dati dalla relazione di potere instauratasi tra di loro. Il Terzo capitolo infine avrà come tema principale il potere ed i suoi eccessi, si parlerà del mobbing, dei problemi che può causare e dei modi possibili per evitare questo dannoso fenomeno sociale; si affronteranno inoltre stili di potere dai connotati egoistici come il machiavellismo, una distorsione del concetto di potere che scade nel più bieco opportunismo. Affronteremo l’abuso di potere e l’effetto che il potere può fare all’animo umano, come e quanto gli esseri umani possano sbagliare per la brama di potere, e come sia difficile separarsene una volta provata l’ebbrezza del comando.
Tutte queste tematiche saranno affrontate cercando di cogliere i caratteri salienti di ogni teoria, esponendo vantaggi e svantaggi della capacità di orientare o costringere qualcuno a fare qualcosa, in poche parole il potere.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione Il lavoro svolto rappresenta un’analisi sulla leadership e sulle dinamiche create dal potere in genere. Si è cercato di indagare con un’analisi bibliografica le principali fenomenologie inerenti il potere, trattando con la stessa attenzione pregi e difetti di quest’aspetto così affascinante della natura umana. Quest’analisi parte dal concetto di potere in sé, per poi applicarlo prima nell’ambito dei gruppi, ed in seguito in un generico ambito aziendale per osservare le conseguenze del potere sui singoli soggetti. Il primo capitolo è concentrato sui gruppi, dapprima analizzando il bisogno atavico di relazioni sociali di gruppo dell’essere umano, per poi allargare gradualmente il punto di osservazione ai vari tipi di gruppi esistenti, evidenziando per ognuno peculiarità e difetti. Nel prosieguo del lavoro si porrà l’accento sulla necessità dei gruppi di avere al loro interno una figura capace di orientare e supervisionare obiettivi e strategie, e delle dinamiche relazionali che si vengono a creare sia all’interno del gruppo, sia tra costui ed il gruppo stesso. Si parlerà, inoltre, nel primo capitolo di quale sia il modo migliore di trarre il massimo dalle singole individualità facenti parte del gruppo e di come gestire così tanti modi di agire e di pensare, in maniera coerente con l’obiettivo che l’azienda si propone di raggiungere. Nella parte finale del primo capitolo si vedranno, invece, le possibili contrapposizioni di idee che possono portare alla nascita di conflitti in seno al

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi