Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le immagini mentali e le basi dell'apprendimento in età prescolare

Da alcuni decenni, in tutti i campi degli studi umanistici, il bambino è diventato centro di attenzione e interesse. Considerato, ormai, essere del tutto particolare e diverso dall’adulto, il bambino è gradualmente divenuto un vero e proprio soggetto educativo, cui vanno rivolte specifiche attenzioni ed azioni di supporto al suo sviluppo verso l’autonomia fisica e psicologica dell’età adulta.
In ragione di questo, anche la scienza cognitiva ha cercato di individuare le basi cognitive dell’apprendimento e ha cercato di comprendere il funzionamento cerebrale a partire dall’età infantile, concentrandosi sullo studio delle immagini mentali. I risultati delle ricerche fino ad oggi condotte hanno portato delle conoscenze che vengono riprese in questo lavoro di tesi come punto di partenza per arrivare ad una nuova considerazione dello sviluppo cognitivo infantile.

Mostra/Nascondi contenuto.
  2 Introduzione Da alcuni decenni, in tutti i campi degli studi umanistici, il bambino è diventato centro di attenzione e interesse. Considerato, ormai, essere del tutto particolare e diverso dall’adulto, il bambino è gradualmente divenuto un vero e proprio soggetto educativo, cui vanno rivolte specifiche attenzioni ed azioni di supporto al suo sviluppo verso l’autonomia fisica e psicologica dell’età adulta. In ragione di questo, anche la scienza cognitiva ha cercato di individuare le basi cognitive dell’apprendimento e ha cercato di comprendere il funzionamento cerebrale a partire dall’età infantile, concentrandosi sullo studio delle immagini mentali. I risultati delle ricerche fino ad oggi condotte hanno portato delle conoscenze che vengono riprese in questo lavoro di tesi come punto di partenza per arrivare ad una nuova considerazione dello sviluppo cognitivo infantile. La struttura della tesi è articolata in 3 capitoli. Il primo capitolo si concentra sulle teorie e sui dibattiti più importanti che hanno riguardato le immagini mentali nel corso degli anni, con particolare riferimento alle prospettive di Piaget e Bruner, considerati i pilastri della scienza cognitiva. Il secondo capitolo è dedicato allo stato dell’arte, dunque vengono descritte le ricerche effettuate dalla psicologia sperimentale, illustrando lo stato delle conoscenze attuali sull’argomento “imagery”. Tali ricerche hanno avuto come oggetto fondamentale la comprensione del funzionamento dell’imagery a partire dall’età infantile, cercando di osservare e di spiegare la natura delle differenze tra i soggetti, legate all’età ed al sesso. Questo capitolo, dunque, descrive il lavoro prezioso svolto dai ricercatori di tutto il mondo negli ultimi decenni. Il terzo capitolo, infine, riguarda la parte sperimentale di questo lavoro di tesi, e descrive la ricerca empirica effettuata sui bambini in età

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze dell'Educazione

Autore: Anna Trigilio Contatta »

Composta da 45 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1696 click dal 27/01/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.