Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le crisi del 1929 e del 2008: un confronto tra cause e soluzioni

L'obiettivo è attuare una comparazione tra la crisi del 1929 e quella del 2008 i cui effetti sono ancora oggi ben visibili. La comparazione nasce dall'esigenza di impostare correttivi ad un sistema economico-finanziato che per sua natura è caratterizzato da crisi cicliche. Notevoli spunti di riflessioni sono emersi al convegno "Mezzogiorno e crisi", tenuto all'Università degli Studi-Salerno, dove un pool di tecnici e politici hanno apportato il loro contribuito alla realizzazione di un documento unico, analizzato nell' ultimo capitolo.

Mostra/Nascondi contenuto.
In certi momenti tempestosi, tutte quelle forme fittizie crollano miseramente; anche quello che non scorre oltre i limiti, che si scopre a noi distinto e che abbiamo con cura incanalato nei nostri affetti, nei doveri che ci siamo imposti, nelle abitudini che ci siamo tracciate, in certi momenti di piena straripa e sconvolge tutto” (da L’umorismo di Pirandello) Introduzione Il confronto tra crisi non è un esercizio accademico, ma lo strumento per evitare gli errori del passato e uscire al più presto dalla crisi, quindi un piccolo paragone va fatto, tra la crisi odierna e numerose altre crisi finanziarie, non solo quella del 1929. Il Fondo Monetario Internazionale (FMI) ha esaminato 122 crisi nei suoi 60 anni di vita, Carmen Reinhart e Kenneth Rogoff ne hanno analizzate 18, di cui 5 “grandi crisi”. Tra queste, la crisi giapponese degli anni 90 ha molti elementi simili a quella odierna (bolla immobiliare che una volta scoppiata ha generato una crisi bancaria che, negata a lungo, ha creato recessione e deflazione). Le crisi del sud-est asiatico della fine degli anni 90 presentano molteplici aspetti di somiglianza con le dinamiche d’avvio della crisi attuale anche se le ridotte dimensioni di queste economie nell’ambito globale, ne hanno ridotto le conseguenze sul settore reale. 3

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Francesco Mandile Contatta »

Composta da 118 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 15376 click dal 29/01/2010.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.