Skip to content

Le determinanti di entrata e uscita delle giovani imprese italiane ad alta tecnologia: gli effetti del capitale umano e infrastrutturale locale

Informazioni tesi

  Autore: Alessandro Dulbecco
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Politecnico di Milano
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria gestionale
  Relatore: Evila Piva
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 137

Le giovani imprese ad alta tecnologia (New Technology-Based Firms, NTBF) ricoprono un ruolo essenziale in tutti i moderni sistemi economici. Queste aziende, fondate da meno di venticinque anni e incentrate sullo sfruttamento di invenzioni e innovazioni, sono infatti caratterizzate da un elevato dinamismo tecnologico, che permette loro di identificare e di implementare con efficacia le traiettorie tecnologiche a più alto potenziale. Questa caratteristica fa sì che le NTBF, grazie alla loro fitta rete di relazioni con gli attori del contesto innovativo, rappresentino un essenziale fattore abilitante per la diffusione delle nuove tecnologie: la NTBF trasformano infatti le innovazioni radicali in beni/servizi per il mercato e influiscono quindi direttamente sulla crescita economica e sui livelli occupazionali futuri. Inoltre, la presenza di giovani aziende che operano lungo la frontiera tecnologica consente di disciplinare il comportamento degli incumbent, che sono a loro volta indotti ad accrescere i propri investimenti in ricerca e sviluppo, portando quindi il sistema economico ad uno stato di maggiore efficienza allocativa dinamica.

L’evidenza empirica mostra marcate disparità nella distribuzione territoriale dei tassi di entrata e di uscita delle NTBF, suggerendo che queste aziende siano particolarmente sensibili ad alcuni precisi fattori di localizzazione, quali le particolari dotazioni di risorse, la disponibilità di forza lavoro qualificata, o il contesto economico locale. Questo comportamento riconduce alle ipotesi di base dell’economia regionale, un filone di ricerca che, sin dagli studi di Marshall (1890), riscuote particolare interesse fra gli economisti e che, ad un agente economico atomistico, ha progressivamente sostituito un agente che decide in relazione al contesto in cui si trova ad agire.

Molti studi in questo ambito di ricerca si sono soffermati sulla relazione fra le caratteristiche territoriali e i tassi di entrata e di uscita delle imprese, ma quasi nessuno si è focalizzato sul caso specifico delle giovani imprese ad alta tecnologia. Questa tesi contribuisce a colmare questa lacuna, sviluppando l’analisi delle determinanti locali dei tassi di natalità e mortalità per il caso specifico delle NTBF.

In particolare, questa tesi sviluppa un’analisi empirica delle 103 province italiane, osservate dal 1995 al 2006, per indagare come la presenza di capitale umano qualificato e la dotazione infrastrutturale di un territorio influenzino l’entrata e l’uscita dal mercato delle giovani imprese ad alta tecnologia. Infatti, le abilità, le competenze e il capitale intellettuale dei lavoratori sono presupposti essenziali nelle prime fasi di vita di ogni azienda e la loro importanza è ancora maggiore nei settori ad alta tecnologia. Oltre a queste competenze interne, una giovane azienda ad alta tecnologia deve poi essere in grado di catturare, in maniera tempestiva ed efficace, competenze e conoscenze esterne. A tal fine l’impresa dovrà creare contatti e instaurare rapporti con altre organizzazioni e altri attori. Si ritiene pertanto che la disponibilità di capitale umano – da coinvolgere nell’attività imprenditoriale – e di un’adeguata dotazione infrastrutturale – che faciliti e intensifichi i contatti fra attori diversi – costituiscano un requisito essenziale per la nascita di nuove imprese e per la loro competitività nei settori high-tech.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Le determinanti di entrata e uscita delle giovani imprese italiane ad alta tecnologia: gli effetti del capitale umano e infrastrutturale locale 1 INTRODUZIONE 1.1 GLI OBIETTIVI DELLO STUDIO Le giovani imprese ad alta tecnologia (New Technology-Based Firms, NTBF) ricoprono un ruolo essenziale in tutti i moderni sistemi economici (Audretsch, 1995). Queste aziende, fondate da meno di venticinque anni e incentrate sullo sfruttamento di invenzioni e innovazioni (Little, 1977), sono infatti caratterizzate da un elevato dinamismo tecnologico (Oakey, 1991) che permette loro di identificare e di implementare con efficacia le traiettorie tecnologiche a più alto potenziale. Questa caratteristica fa sì che le NTBF, grazie alla loro fitta rete di relazioni con gli attori del contesto innovativo, rappresentino un essenziale fattore abilitante per la diffusione delle nuove tecnologie: la NTBF trasformano infatti le innovazioni radicali in beni/servizi per il mercato e influiscono quindi direttamente sulla crescita economica e sui livelli occupazionali futuri. Inoltre, la presenza di giovani aziende che operano lungo la frontiera tecnologica consente di disciplinare il comportamento degli incumbent, che sono a loro volta indotti ad accrescere i propri investimenti in ricerca e sviluppo, portando quindi il sistema economico ad uno stato di maggiore efficienza allocativa dinamica (Bollinger, et al., 1983). L’evidenza empirica mostra che la distribuzione territoriale dei tassi di entrata e di uscita delle NTBF presenta delle marcate disparità (Storey e Tether, 1998), suggerendo che queste aziende siano particolarmente sensibili ad alcuni precisi fattori di localizzazione, quali le particolari dotazioni di risorse, la disponibilità di forza lavoro qualificata, o il contesto economico locale. Questo comportamento riconduce alle ipotesi di base dell’economia regionale, un filone di ricerca che, sin dagli studi di Marshall (1890), riscuote particolare interesse fra gli economisti e che, ad un agente economico atomistico, ha progressivamente sostituito un agente che decide in relazione al contesto in cui si trova ad agire. Molti studi, in questo ambito di ricerca, si sono soffermati sulla relazione fra le caratteristiche territoriali e i tassi di entrata e di uscita delle imprese, ma quasi 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

arrow
capitale umano
crescita
determinanti
economia
economia regionale
giovani imprese ad alta tecnologia
high tech
imprenditorialità
imprese
infrastrutture
innovazione
italia
new technology based firms
ntbf
nuts
panel
politiche
province
schumpeter
sistema economico
tassi di entrata
tassi di uscita
tecnologia

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi