Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Sombra del viento ed El club Dumas: dall'intertestualità alla bibliomania

L’elaborato s’incentra sull’analisi di due romanzi spagnoli di grande successo: La Sombra del Viento1 di Carlos Ruiz Zafón ed El Club Dumas di Arturo Pérez Reverte.
Lo scopo della mia ricerca è di confrontare i due romanzi e di tentare di chiarire il concetto di intertestualità e di bibliomania, ovvero l’amore per i libri. La ragione che mi ha spinta ad approfondire questi argomenti ha origine dalla passione che ho per la letteratura e dal grande interesse che ho provato per La sombra del viento, regalatomi da alcuni amici mentre mi trovavo a Barcellona per il progetto Erasmus.
La lettura di questo romanzo mi portò alla mente titoli già letti e trame parallele, questo grazie alle numerose allusioni ed a chiari riferimenti ad altri libri. Questa tecnica mi incuriosì molto e durante la lettura ricordai un altro romanzo che aveva adottato lo stesso stratagemma, El club Dumas.
Nel primo capitolo quindi si riassumeranno le due opere, si darà una spiegazione al loro grande successo editoriale e si farà un confronto sulle tematiche principali. Sempre nel primo capitolo si presenterà anche il prequel de La Sombra del viento, intitolato El juego del ángel, pubblicato proprio durante la stesura del mio elaborato e che può rientrare in questa analisi per la presenza degli stessi temi. Nel secondo capitolo si inizierà invece l’approfondimento sull’intertestualità per chiarire meglio le sue diverse forme testuali e per parlare degli studi già compiuti su questo argomento, arrivando così ad illustrare il concetto di dialogicità letteraria. Partendo dalle ricerche postmoderne nel campo della linguistica e della filosofia ci si addentrerà nella presentazione della tecnica della metanarratività, nonché del concetto di metalibro, ovvero l’inserimento di una storia all’interno di un’altra storia cornice.
Si continuerà con l’analisi intertestuale delle due opere spagnole facendo attenzione alle allusioni e alle citazioni ad altri libri come pure al mondo dei libri generale, di cui non fanno parte solo gli scrittori, ma anche i lettori, gli appassionati di libri e le biblioteche. E proprio le biblioteche saranno argomento dell’ultima parte di questo capitolo, come rappresentanti dell’intrecciato cosmo letterario. L’universo letterario non solo può essere raffigurato con una biblioteca sconfinata, ma anche con un labirinto. La tecnica dei libri nei libri rimanda al concetto delle scatole cinesi e delle bambole russe, quindi alla figura del labirinto poiché le storie di un metalibro, come nel caso dei romanzi presi in esame, spesso si intrecciano creando una trama complessa ed articolata.
Lo studio de La Sombra del Viento e de El Club Dumas ha portato poi all’approfondimento di un altro concetto legato a questo mondo, quello della bibliomania. Nel terzo capitolo si spiegheranno le forme, le cause e le conseguenze di questa mania per i libri, facendo riferimento ai protagonisti dei due romanzi di partenza, vittime di questa particolare malattia.
La conclusione a cui si giungerà è che la passione per la letteratura, se esaltata, può diventare pericolosa e addirittura infernale. I due romanzi presi in esame ci dimostrano che il vizio della superbia e la brama di sapere possono essere talvolta fatali.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE L’elaborato s’incentra sull’analisi di due romanzi spagnoli di grande successo: La Sombra del Viento 1 di Carlos Ruiz Zafón ed El Club Dumas 2 di Arturo Pérez Reverte. Lo scopo della mia ricerca è di confrontare i due romanzi e di tentare di chiarire il concetto di intertestualità e di bibliomania, ovvero l’amore per i libri. La ragione che mi ha spinta ad approfondire questi argomenti ha origine dalla passione che ho per la letteratura e dal grande interesse che ho provato per La sombra del viento, regalatomi da alcuni amici mentre mi trovavo a Barcellona per il progetto Erasmus. La lettura di questo romanzo mi portò alla mente titoli già letti e trame parallele, questo grazie alle numerose allusioni ed a chiari riferimenti ad altri libri. Questa tecnica mi incuriosì molto e durante la lettura ricordai un altro romanzo che aveva adottato lo stesso stratagemma, El club Dumas. Nel primo capitolo quindi si riassumeranno le due opere, si darà una spiegazione al loro grande successo editoriale e si farà un confronto sulle tematiche principali. Sempre nel primo capitolo si presenterà anche il prequel de La Sombra del viento, intitolato El juego del ángel, pubblicato proprio durante la stesura del mio elaborato e che può rientrare in questa analisi per la presenza degli stessi temi. Nel secondo capitolo si inizierà invece l’approfondimento sull’intertestualità per chiarire meglio le sue diverse forme testuali e per parlare degli studi già compiuti su questo argomento, arrivando così ad illustrare il concetto di dialogicità letteraria. Partendo dalle ricerche postmoderne nel campo della linguistica e della filosofia ci si addentrerà nella presentazione della tecnica della metanarratività, nonché del concetto di metalibro, ovvero l’inserimento di una storia all’interno di un’altra storia cornice. Si continuerà con l’analisi intertestuale delle due opere spagnole facendo attenzione alle allusioni e alle citazioni ad altri libri come pure al mondo dei libri in 1 Carlos Ruiz Zafón , La sombra del viento, Barcellona, Planeta, 2002. 2 Arturo Pérez-Reverte, El club Dumas o La sombra de Richelieu, Madrid, Grupo Santillana de Ediciones, 1993

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Marcella Colombo Contatta »

Composta da 64 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2347 click dal 01/02/2010.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.