Skip to content

Le traduzioni italiane del Quijote: tre esemplificazioni diacroniche

Informazioni tesi

  Autore: Elena Trimarchi
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne
  Corso: Lingue e letterature straniere
  Relatore: Elisabetta Paltrinieri
  Lingua: Spagnolo
  Num. pagine: 49

La traduzione più antica che presento nel mio lavoro in lingua spagnola, è quella del 1738: Don Chisciotte della Mancia Dell'ingegnoso cittadino. Composta da Michel di Cervantes Saavedra. Nuova et ora tradotto con fedeltà e chiarezza, di Spagnuolo in italiano, da Lorenzo Franciosini Fiorentino. Parte prima [-seconda) .. - Per Girolamo stampatore Savioni - 1738. La seconda risale al 1880: Don Chisciotte della Mancia / di Michele Cervantes di Saavedra ; illustrato con 120 quadri grandi e 250 disegni di Gustavo Doré. - Milano : Tipogr. editrice lombarda, stampa 1880-1881. - 2 v. (414, 458 p.) : ill. ; 38 cm..
L'ultima edizione che credo rifletta meglio la nostra lingua è quella di Alfredo Giannini de 2003, Don Chisciotte della Mancia / Miguel De Cervantes ; con le illustrazioni di Gustave Dore ; introduzione di Jorge Luis Borges ; a cura di Roberto Paoli ; traduzione e note di Alfredo Giannini. - Milano : Biblioteca Universale Rizzoli, 2003. - XC, 1327 p. : ill. ; 18 cm., la quale sembra essere più fedele al testo rispetto a quella di Franciosini Gamba grazie al progresso dello studio cervantino. Si parla di questo nella nota introduttiva dello stesso Giannini, come indicato nel testo originale (Sansoni, Firenze, 1924-1927), della stessa traduzione.
Le difficoltà di traduzione si riferiscono alla bellezza del testo, lo stile, i vocaboli, la grammatica e la fonologia. L'obiettivo principale è quello di trovare una traduzione equivalente che sia in grado di produrre lo stesso effetto dell'autore senza alterare la qualità estetica dell'originale. L'equivalenza si ottiene cercando di tradurre il testo originale "parola per parola" o "frase per frase" solo quando si cerca la formalità della frase. Tuttavia, credo che la traduzione perfetta sia teoricamente impossibile. Il primo problema è rappresentato dal fatto che risulta non sempre così ovvio trovare una corrispondenza nella lingua di destinazione, in modo da poter esprimere il più alto grado di fedeltà originale possibile e penso che sia importante capire l'intenzione dell'autore, non sempre facile soprattutto se si considera che il pensiero di un certo tempo non è lo stesso dei nostri giorni.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
2 Introducción Aunque la primera mención es de 1615 1, la primera traducción de la primera parte de la novela remonta a 1622 realizada por el florentino Lorenzo Franciosini aunque no es fiel al original: en efecto, introduce cambios diferentes (nombres de personajes en algunas denominaciones) debido a la censura. Tres años más tarde, Franciosini tradujo la segunda parte incluyendo las poesías en la versión italiana de Alessandro Adimari y utilizando la edición castellana de Bruselas de 1607. La traducción de Franciosini representa la base de todas las traducciones de la obra de Cervantes publicadas durante los siglos XVII y XVIII: imprimida por Giuseppe Coruo y Bartolomeo Lupardi en Roma (1677) y las de los venecianos Antonio Groppo (1722), Girolamo Savioni (1738), Guglielmo Zerletti (1740), revisada por Giambattista Pasquali, y Sebastiano Valle (1795). Otra traducción salió en Venecia [traduzione nuovissima dell’originale Spagnuolo] al cuidado de Bartolomeo Gamba, que – como declara en la advertencia – trabajó sobre el modelo de la primera edición de la “Real Academia Española”. Esta nueva traducción fue sucesivamente redactada por el editor napolitano Tramater en 1824, por Pietro Fiaccadori de Parma en 1829-31 y por otro editor de Nápoles, Raffaello Pierro, en 1831. Nueve años después, es decir, en 1840, Andrea Urbini en Milán publicó una nueva edición del Quijote en la traducción de Gamba, revisada por Francesco Ambrosoli y basada en la traducción francesa de Luis Viardot. Esta última versión fue la traducción de referencia durante más de un siglo. En 1933 aparece otra versión 1Las informaciones sobre las primeras ediciones salen del “Archivio storico comunale di Finale ligure ”donde estudian investigadores y estudiosos de Cervantes.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

don chisciotte
don quijote
traduzione
traduzione italiana
traduzione spagnolo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi