Skip to content

L'eredità della Guerra Civile in una selezione di opere di Juan Marsé

Informazioni tesi

  Autore: Angela Rapani
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne
  Corso: Lingue e letterature moderne euroamericane
  Relatore: Luigi Contadini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 140

Juan Marsé nasce a Barcellona nel 1933 e vive la propria adolescenza nel pieno della Guerra Civile; come gli scrittori a lui contemporanei, viene considerato appartenente alla corrente del realismo sociale anche se, come emergerà nel corso della trattazione, a differenza di altri scrittori Marsé non utilizza i propri romanzi per denunciare apertamente alcun partito politico; egli preferisce concentrarsi, con particolare attenzione, sulla descrizione della società spagnola. L'autore descrive i quartieri della Barcellona nel periodo del dopoguerra, evidenziando come le scelte politiche compiute in questo lasso di tempo abbiano plasmato la società.
I romanzi cui si farà riferimento sono: Encerrado con un solo juguete (1961), Rabos de lagartija (2000) e Si te dicen que caí (1973). Le tre opere vengono analizzate dal punto di vista tematico, considerando alcuni punti caratteristici e fondamentali della scrittura dell'autore.
Uno dei temi cari a Marsé è l'assenza della figura del capofamiglia; l'autore descrive e presenta minuziosamente le difficoltà che tale perdita causa alle famiglie: la mancanza del soggetto maschile non si ripercuote negativamente solo nell'ambito dell'economia familiare, bensì nella impossibilità da parte dei figli di una crescita sotto l'egida della sicurezza paterna.
Gli adolescenti, protagonisti principali dei romanzi presi in analisi, per sopravvivere ad una condizione difficile sia a livello economico che sociale, trovano nell'immaginazione e nei racconti fantastici, così come nel cinema, una via di fuga alla cruda realtà. Il desiderio di fuggire dalla città viene espresso apertamente dalla maggior parte dei personaggi il cui destino però sembra essere già segnato: nessuno di loro infatti riuscirà a scappare dalla città tentando di riscattarsi dalla realtà che sembra esser stata loro assegnata da un fato impietoso. Voltare lo sguardo e vivere nel cinismo e nell'indifferenza sembra rappresentare l'unica modalità per superare e sopportare le ingiustizie giornaliere: tale filosofia di vita condanna i personaggi alla perdita di sentimenti e alla inconsistenza dei rapporti interpersonali che invece potrebbero dare un senso alla loro misera vita.
Dopo aver analizzato la psicologia dei personaggi verrà proposta un'analisi degli spazi nella convinzione che i luoghi in cui i protagonisti si muovono rispecchiano perfettamente la situazione sociale ed economica del periodo. Le strade, le case, le camere, sono caratterizzate da elementi che rimandano alla povertà e all'abbandono. La mancanza di spazi intimi e personali e di un limite ben definito tra l'esterno della città e lo spazio interno della casa, si riflette negativamente soprattutto sulla vita dei giovani personaggi; la mancanza della figura paterna determina un afflusso incontrollato di persone tra l'interno e l'esterno dell'ambiente familiare. Le donne infatti non sono capaci di delimitare il confine casalingo proteggendolo da intrusi e presenze non accette; tale mancanza di controllo determina avvenimenti che sfociano nella violenza e nei soprusi.
Nei romanzi di Marsé il tema della violenza rappresenta un ruolo centrale dello sviluppo narrativo; gli abusi e le prevaricazioni che i personaggi subiscono rappresentano un elemento della loro quotidianità, a cui si dimostrano incapaci e allo stesso tempo impossibilitati a ribellarsi e sfuggire.
Ogni tema trattato viene analizzato all'interno dei romanzi scelti, mettendo in risalto analogie e differenze che si presentano. Accostando le tre opere, Encerrado con un solo juguete, Si te dicen que caí e Rabos de lagartija, si rintracciano elementi comuni di una narrazione complessa e densa di un autore considerato tra i maggiori osservatori della società spagnola del dopoguerra.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5Capitolo I - Memoria e immaginazione 1.1 Scrivere per non dimenticare. Lo scrittore1 catalano Juan Marsé, nato a Barcellona nel 1933, focalizza la propria attenzione su di un fatto storico ben determinato, la Guerra Civile spagnola e le sue conseguenze, puntando i riflettori verso la classe media e la generazione di giovani della Barcellona degli anni '50 che, vivendo in uno scenario di povertà e violenza, sono spesso condannati ad una esperienza di vita in cui risulta difficile poter avere delle aspettative. I suoi personaggi sono dei sopravvissuti [...] che appaiono sempre stranieri: per lingua, per estrazione sociale o fede politica. Sono ladruncoli e servette, truffatori e prostitute, [...] gente umiliata che usa mezzi quasi sempre illeciti per fini quasi sempre degni: resistere alla povertà, fra un passato di macerie e un futuro senza prospettive2. Marsé porta alla conoscenza dei lettori elementi sociologici e storici della società spagnola caratterizzata in primo luogo dalla distruzione di valori come la famiglia, la sessualità e la moralità; per mezzo di uno sguardo penetrante ed obiettivo ci presenta una società che nel periodo del dopoguerra si trova 1 Juan Marsé viene solitamente inserito nella categoria del “realismo sociale” nella quale vengono raggruppate le opere pubblicate in Spagna nel periodo compreso tra il 1954 e il 1965 e le cui caratteristiche risultano essere la distanza dal regime franchista e la denuncia di una situazione sociale ingiusta, cercando di dare in tal modo un contributo per la trasformazione della società spingendo il lettore ad una presa di coscienza della realtà sociale del Paese. Questo movimento letterario è composto da un gruppo molto eterogeneo di scrittori che viene denominato “Generación del medio Siglo” ed è principalmente mosso da sentimenti di rabbia e risentimento riguardo le nefaste circostanze in cui hanno vissuto. Per Juan Marsé l'appartenere a questa corrente non lo costringerà ad abbandonare la sua libertà politica ed ideologica; come vedremo, infatti, lo scrittore non denuncerà mai apertamente nessun partito ma si concentrerà principalmente sulle conseguenze che le scelte politiche hanno riflesso sulla società spagnola. Della “Generación del medio siglo” oltre Juan Marsé, ricordiamo Juan Goytisolo, Juan García Hortelano e Luis Martín Santos. 2 E. Pittarello Il romanzo, in Profeti, L'età contemporanea della letteratura spagnola. Il Novecento, La Nuova Italia, Milano, 2001, p. 632.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

adolescenti
barcellona
encerrado con un solo juguete
figura del capofamiglia
franchismo
guerra civile spagnola
juan marsé
maltrattamenti
rabos de lagartija
si te dicen que caí
situazione economica durante franchismo
società spagnola durante franchismo
spagna
violenza

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi