Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Lo studio dell'empatia nello sviluppo e nella clinica: una rassegna bibliografica

Questa tesi è centrata sul concetto di empatia, che viene considerato in 3 ambiti: arte ed empatia, neuroscienze ed empatia (basi neurali dell'empatia) e clinica ed empatia (dal punto di vista psicodinamico).

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione L’empatia è la capacità di comprendere gli stati d’animo di un'altra persona. Il termine empatia appartiene al lessico colto, e non compare in tutti i dizionari della lingua italiana. Tra le definizioni più importanti è possibile trovare: “ Fenomeno per il quale il soggetto tende a proiettare se stesso nella struttura osservata e a identificarsi in una sorta di comunione affettiva”.  (Battaglia, Grande dizionario della lingua italiana, UTET, Torino, 1995). “ Filosofia: supposta fusione emotiva tra il soggetto e l’oggetto della conoscenza nel campo delle scienze umane. Psicologia: Capacità di capire, sentire e condividere i pensieri e le emozioni di un altro in una determinata situazione”. (Zingarelli, Vocabolario della lingua italiana, Zanichelli, Bologna, 1995). “ La capacità di partecipare o di avere un’esperienza vicaria dei sentimenti, delle intenzioni o delle idee e talvolta dei movimenti di un’altra persona, al punto di eseguire con il corpo i movimenti che li rispecchiano”.  (Webster’s Third New International Dictionary, 1971). (Bonino, Lo Coco, Tani, 1998). Nel linguaggio comune, al termine empatia vengono assegnati significati quali compartecipare, saper condividere gli stati d’animo degli altri e le loro sofferenze, saper aiutare, saper comprendere. Senza dubbio l’empatia è un’esperienza di tutti nella vita quotidiana. Non esiste relazione sociale significativa che non comporti empatia: la mamma che consola il proprio bambino riesce a comprendere grazie all’empatia ciò che egli sta provando, anche se il piccolo non sa ancora parlare . L’ adulto che partecipa 4

Laurea liv.I

Facoltà: Psicologia

Autore: Roberta Longo Contatta »

Composta da 60 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5850 click dal 10/02/2010.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.