Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Pensare e agire per storie: il contributo di Gregory Bateson alla formazione autobiografica

La presente tesi analizza il contributo del principio del pensare ed agire per storie di Gregory Bateson al modello di formazione autobiografica. Questo principio mette in risalto come ogni persona, ogni essere vivente, ogni sistema sia portatore di una propria storia caratterizzata da complessità e un continuo apprendimento. Questo principio risulta essere di grande utilità per il modello autobiografico, che considera la capacità di raccontarsi, di raccontare la propria storia come mezzo efficace per la formazione.
Questi due principi, connessi tra loro, risultano di grande efficacia in vari campi. Nella psicologia, nel mondo della scuola, nel mondo della formazione professionale, nel mondo dell'antropologia, in quello delle scienze naturali, e anche nel campo della sociologia. Infatti, tutti ciò che incontriamo sul nostro cammino, come studiosi, come osservatori, o come semplici soggetti agenti, è portatore di una propria storia, di un complesso insieme di relazioni e di apprendimenti, che vanno raccontati. Anche il sociologo, ad esempio, nel momento in cui viene a trovarsi a contatto con datti statistici, non li considera come semplici numeri o frequenze, ma li considera come storie complesse tutte da scoprire e da raccontare.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Perché una tesi sul "pensare e agire per storie" in Gregory Bateson? Per rispondere a tale domanda devo premettere che questo lavoro di tesi rappresenta la giusta conclusione di un percorso di studi attraverso il quale ho avuto la possibilità di approfondire la mia formazione. In questo processo di conoscenza, che è andato accrescendosi sempre di più, e che è intenzionato a non arrestarsi, mi sono accostato alla figura di Gregory Bateson, uno dei pensatori più affascinanti e complessi del Novecento, attraverso la lettura di alcuni dei suoi contributi più significativi, come Verso un’ecologia della mente, pubblicato nel 1972 e Mente e Natura, del 1979, e sono stato immediatamente impressionato dalla forza delle sue riflessioni. Gregory Bateson è un personaggio talmente complesso ed eclettico che, anche nel suo semplice raccontarsi dava sempre l'impressione, a chi l'ascoltava, di averlo compreso, ma presto ci si

Tesi di Laurea

Facoltà: Sociologia

Autore: Lucio Coticelli Contatta »

Composta da 148 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3133 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.