Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il mezzo di contrasto ecografico come metodica accurata della diagnosi dei noduli tiroidei

L’ecografia tradizionale svolge un importante ruolo nell’orientare una diagnosi di malignità nei noduli non palpabili all’esame fisico del collo: essa, infatti, è in grado di evidenziare i margini irregolari, la presenza di calcificazioni intra-nodulari e, con la metodica color-doppler, il pattern di vascolarizzazione. La presenza di calcificazioni è un indice di elevata specificità di malignità (95%) rispetto ai margini irregolari (85%) ed alla vascolarizzazione (80.8%).

Mostra/Nascondi contenuto.
3 CAPITOLO 1. INTRODUZIONE §1.1 Le lesioni nodulari della tiroide Le tireopatie rappresentano le affezioni endocrine più frequenti. In particolare, i noduli tiroidei sono un riscontro molto comune nella pratica clinica. E' stato calcolato che l'incidenza di noduli tiroidei palpabili nella popolazione adulta americana è pari allo 0.1%, mentre la prevalenza varia tra il 4% e il 7% (5% nelle donne ed 1% negli uomini che vivono in aree gozzigene, carenti di iodio) (Tan & Gharib, 1997). Un nodulo tiroideo può essere definito come una lesione presente a livello della ghiandola tiroidea che può essere palpato o distinto ecograficamente dal parenchima tiroideo circostante. Un nodulo tiroideo solitario può essere presente sia a livello di una ghiandola tiroidea di normali dimensioni e morfologia sia a livello di un gozzo multinodulare o diffuso. La scoperta di un nodulo tiroideo può avvenire nelle seguenti situazioni: il nodulo viene palpato incidentalmente dal paziente, il nodulo viene palpato dal medico durante un esame fisico di routine o viene rilevato durante una procedura radiologica come può essere

Tesi di Dottorato

Dipartimento: Scienze endocrinochirurgiche

Autore: Samorindo Peci Contatta »

Composta da 74 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 975 click dal 24/02/2010.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.