Skip to content

L'eredità kantiana nella prospettiva di Michel Foucault

Informazioni tesi

  Autore: Veronica Chisu
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Siena
  Facoltà: Filosofia
  Corso: Filosofia
  Relatore: Giuseppe Varnier
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 112

La mia tesi mira ad identificare il significato filosofico dell'avvenimento storico dell'Illuminismo. Il filosofo tedesco Immanuel Kant nel famoso articolo della Berlinische Monatschrift "Beantwortung der Frage: Was ist Aufklärung?", già nel 1798 si chiese in che modo potesse essere interpretato l'avvenimento del 1789, inserendo l'Illuminismo in un quadro storico-filosofico di storia dell'umanità. Le considerazioni kantiane vennero riviste dal filosofo francese Michel Foucault in varie occasioni, in particolare nel 1978 in una conferenza alla Societè française de Philosophie", e nel 1983 e '84, in occasione di appuntamenti accademici negli Stati Uniti. Attraverso una precisa ricollocazione storico-filosofica dei testi citati di entrambi gli autori, abbiamo voluto mettere in luce come lo studio degli anni '70 del filosofo francese, in particolare la triade soggetto-potere-verità foucaultiana possa essere ricondotta proprio all'affermazione kantiana del "Sapere aude!", e quindi come l'essere filosofi possa avere delle ripercussioni sul reale politico esistenziale dell'umanità

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione La tesi mira ad evidenziare, nei filosofi Immanuel Kant e Michel Foucault, il processo di costruzione del subjectum nella duplice accezione di colui che subisce un potere, e di colui che agisce. Mettere a confronto Kant e Foucault rispetto al fenomeno dell'Aufklärung significa individuare delle strategie di resistenza, avendo di mira la costruzione di soggetti autonomi e critici. Si vuole qui condurre un'analisi del contributo kantiano all'interno del percorso filosofico di Foucault. Bisognerà chiedersi: qual è l'eredità che Foucault, più o meno dichiaratamente, sente di dover raccogliere? Quali sono gli strumenti concettuali che utilizza, in che modo si è servito dell'apporto filosofico kantiano e come l'ha ribaltato? Tale trattazione, non si pone il compito arduo di fare un confronto tra il metodo kantiano e quello foucaultiano, ma piuttosto capire in che senso e in che modo Foucault ha colto un aspetto, generalmente tralasciato, del pensiero storico-politico di Kant. Ci proponiamo così di evidenziare la genealogia dell'atteggiamento critico a partire dall'uscita dello stato di minorità proclamato da Kant nell'articolo “Beantwortung der Frage: Was ist Aufklärung?” del 1784. Operando un'analisi degli strumenti teorici foucaultiani si intende chiarire in che modo l'esercizio della filosofia possa fornire degli scenari altri, un possibile altro modus vivendi, anche nell'ambito della realtà politica. Tramite l'analisi foucaultiana dell'articolo kantiano che emerge in vari scritti, in particolare nella conferenza “Critique et Aufklärung” tenuta alla Société Française de Philosophie del 1978; nella lezione “Qu'est ce-que les Lumières?” al Collège de France del 1983 e in “What is Enlightenment?” del 1984, si propone un'analisi del fenomeno dell'Aufklärung. Tale fenomeno non verrà analizzato secondo un'ottica storica, ma, parafrasando i termini kantiani, considerando l'Aufklärung come un evento che preannuncia qualcosa, un segno nel tempo storico che permette di presagire il progresso di tutta l'umanità, e così facendo fornisce degli spunti fecondi anche per l'azione nel presente. I testi foucaultiani sull'Aufklärung sono stati pronunciati in stati diversi, ambienti diversi e verso uditori diversi. Nel leggerli ciò che sorprende, a primo acchito, è il fatto che tramite la problematizzazione dell'Aufklärung, sia possibile ricostruire il percorso del filosofo francese, trovare un filo conduttore nel suo pensiero, come se l'Aufklärung fosse I

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

aufklärung
biopolitica
biopotere
bisogna difendere la società
critique
enlightment
evenementialisation
follia
foucault
governamentalità
kant
liberalismo
lumières
ontologia storica di noi stessi
prigioni
razionalizzazione
ruolo degli intellettuali
sessualità
volontà di sapere

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi