Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

George Gerhswin e il song

Nella storia musicale degli Stati Uniti, George Gershwin occupa un posto di primo piano, non solo perché è ancora oggi il compositore americano più celebre ma soprattutto per il contributo che egli seppe dare allo sviluppo della musica del nuovo mondo in un periodo nel quale si stavano evolvendo alcuni fenomeni propriamente americani come la canzone popolare, il teatro musicale e successivamente il musical cinematografico.
La produzione di Gershwin, che viene evidenziata in questo lavoro è quella che riguarda la sua attività di songwriter, ossia di compositore di canzoni.
La canzone americana, che nasce a cavallo tra l'800 e il 900, diventa la forma più importante di composizione popolare e l'elemento essenziale del teatro musicale. Nel periodo classico della canzone americana, si distinguono due tipologie contrapposte di songs: da un lato la canzone commerciale, secondo lo stereotipo di Tin Pan Alley, dall'altro il song di genere teatrale, la canzone di Broadway che diventerà poi la musica del film.
Le proprio a quest'ultimo tipo di canzone che Gershwin apporta delle innovazioni, le quali riguardano sia la parte del chorus, dove egli dà luogo ad una struttura armonica autonoma della linea di canto che si va successivamente a sovrapporre, sia alla sezione del verse che diventa parte organica della canzone, coerentemente legata al chorus. La straordinaria capacità di Gerswin di trattare gli elementi costitutivi della canzone, ossia il ritmo, l'armonia e la melodia fanno diventare il song una forma d'arte raffinata e sofisticata.
Infatti, tra quanti operarono nel mondo della canzone americana, Gershwin appare il compositore che più di tutti cercò di elevare la musica di consumo a dimensione d'arte, consentendo a questo genere di evolversi in profondamente; tramite la sua ricerca egli rivoluziona l'equilibrio esistente tra le parti della composizione, mettendo la struttura armonica sullo stesso piano della melodia, superando, in questo modo, la convenzione della priorità del tema melodico e rafforzando il valore nuovo della struttura, cioè del giro armonico nell'ambito del chorus dei songs. La linea melodica acquista una sua indipendenza, come già sottolineato, ed in essa Gershwin, da grande assimilatore della musica popolare, inserisce in essa elementi presi a prestito dalla musica blues, le ''blue note'', mentre il ritmo insiste sulle sincopi e sulle ripetizioni, con un risultato decisamente sconvolgente per il pubblico di allora e ancora attuale per l'ascoltatore di oggi.
Il metodo gerswiniano di comporre canzoni sulla guida di un giro armonico unita alla sua incredibile dei vena melodica è la grande eredità stilistica che fu da esempio sia i ai suoi contemporanei che alle generazioni successive di songwriters. Il maggiore veicolo di diffusione delle canzoni di Gershwin è stato dato dai musicisti di jazz: a cominciare dagli anni 30 e 40 fino ad oggi, i songs gershwiniani anni hanno avuto uno spazio considerevole nel loro repertorio. Possiamo dire che Gershwin ha dato un sicuro contributo a questo tipo di musica perché, privilegiando nel chorus delle sue canzoni il movimento con la costruzione di un giro armonico indipendente, ha fatto si che le sue strutture armoniche fossero facilmente riciclabili nelle improvvisazioni jazzistiche.
Data la scarsa bibliografia esistente in Italia sull'attività di George Gershwin, questa tesi si propone, pur nella sua umiltà, di fornire un contributo su questa parte dell'attività del compositore, poco studiata, a parte le dovute eccezioni, dai musicologi italiani.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Nella storia musicale degli Stati Uniti, George Gerswin occupa un posto di primo piano, non solo perché è ancora oggi il compositore americano più celebre ma soprattutto per il contributo che egli seppe dare allo sviluppo della musica del nuovo mondo in un periodo nel quale si stavano evolvendo alcuni fenomeni propriamente americani come la canzone popolare, il teatro musicale e successivamente il musical cinematografico. La produzione di Gershwin, che viene evidenziata in questo lavoro è quella che riguarda la sua attività di songwriter, ossia di compositore di canzoni. La canzone americana, che nasce a cavallo tra l'800 e il 900, diventa la forma più importante di composizione popolare e l'elemento essenziale del teatro musicale. Nel periodo classico della canzone americana, si distinguono due tipologie contrapposte di songs: da un lato la canzone commerciale, secondo lo stereotipo di Tin Pan Alley, dall'altro il song di genere teatrale, la canzone di Broadway che diventerà poi la musica del film. Le proprio a quest'ultimo tipo di canzone che Gershwin apporta delle innovazioni, le quali riguardano sia la parte del chorus, dove egli dà luogo ad una struttura armonica autonoma della linea di canto che si va successivamente a sovrapporre, sia alla sezione del verse che diventa parte organica della canzone, coerentemente legata al chorus. La straordinaria capacità di Gerswin di trattare gli elementi costitutivi della

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Alessandra Garibaldi Contatta »

Composta da 65 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5192 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.