Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La concertazione. Un'analisi economica del comportamento dei gruppi organizzati d'interesse

La concertazione: un confronto tra l'Italia e l'Olanda. La concertazione tra patto sociale, ''ombra della gerarchia'' e rendite di posizione. Metodologie economiche per l'analisi del comportamento dei gruppi organizzati d'interesse: Analisi Economica delle Scelte Pubbliche, Analisi Economica del Diritto, Teoria dei Giochi, Teoria delle Organizzazioni.

Mostra/Nascondi contenuto.
IV INTRODUZIONE Uno dei maggiori concetti che l’uomo è riuscito ad acquisire negli ultimi secoli è dato dalla consapevolezza della propria natura di essere mosso, nel proprio agire, dall’interesse egoistico. Di fronte a questa drammatica consapevolezza l’uomo ha dato delle risposte di solito tendenti a considerare questa sorta di peccato originale come una macchia da cancellare, da redimere, essendo qualcosa di contrastante con il bene comune. A tal fine sostanzialmente l’uomo ha dato origine a forme di autorità variamente connotate come il Sovrano, la Chiesa, lo Stato. Si è arrivati, dunque, alla creazione di regole di natura morale, etica, religiosa, legislativa tese a vincolare l’attività umana verso il bene comune, nella convinzione che l’uomo da solo tenda ad andare in direzione opposta. Questa concezione di valore della natura umana ha come effetto l’anteposizione all’uomo, come individuo, di entità superiori aventi lo scopo di rappresentarlo in quanto espressioni di comunità o società. Le entità intermedie tra autorità e cittadini, espressione della partecipazione democratica, sembrano risolversi in alcuni casi in un’ulteriore forma di coercizione resa possibile dalle stesse autorità superiori, benché nate come limitazione del potere sovrano Con l’avvento della scienza economica, e delle nuove teorie evoluzionistiche, si può dire che venga abbandonata la sfiducia verso l’agire umano. Si arriva, per la prima volta, ad ipotizzare in maniera sufficientemente organica che assecondando, invece di vincolare, l’attività umana, gli individui riescano ad organizzare la loro convivenza attraverso

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze economiche e bancarie di Siena

Autore: Vito Palumbo Contatta »

Composta da 121 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2727 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.