Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sportelli Mobbing delle ASL: strategie di intrevento e potenzialità

La presente tesi è frutto di un complesso e minuzioso lavoro di ricerca e di analisi dei singoli "sportelli o centri antimobbing" presenti su tutto il Territorio Nazionale, ma più precisamente sulla completa attività di assistenza e supporto dirette al lavoratore "disagiato". La conoscenza e l'esperienza sul fenomeno mobbing mi ha portato a prendere coscienza di quanto bisogno ci sarebbe di intervenire, così come dice un proverbio cinese "a chi ha fame non dare un pesce ma insegna a pescare", ovvero concrete possibilità di cambiamento e di miglioramento delle condizioni di vita.
Il primo capitolo ha lo scopo di fornire un cenno storico sull'intervento di Counseling e sulle relative prospettive future. Il secondo capitolo parte dalla descrizione della figura del Counselor, con le sue caratteristiche di base affichè sia efficace.
Il terzo capitolo prende in esame un'altra forma di intervento, i Gruppi di auto mutuo aiuto. Si prosegue poi con il cuore della ricerca vera e propria e i relativi servizi di assistenza diretta rivolti al lavoratore mobbizzato.
Nel capitolo quinto verranno trattate tutte le Regioni che presentano sportelli o centri antimobbing ma che però non offrono alcun tipo di servizio alla persona.
Il capitolo sesto è frutto di tutte le potenzialità dei servizi esaminati.
In ultimo, considerazioni finali sul significato del lavoro nell'equilibrio di vita, citando un'enciclica di Giovanni Paolo II.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 CAPITOLO 1. COUNSELING: STORIA E PROSPETTIVE FUTURE La storia del Counseling si inserisce all’interno della storia delle professioni d’aiuto: il sostegno, la cura e l’aiuto reciproco appartengono alla storia stessa dell’essere umano e risale, in quanto tale, alla notte dei tempi. Le pratiche e le differenze che si possono riscontare nell’esercizio attuale del Counseling, tra modelli di riferimento e tecniche utilizzate, possono essere fatte risalire alle modalità con cui tale pratica si è gradualmente sviluppata negli ultimi secoli; tale molteplicità di forme d’intervento ha la sua origine nelle forze sociali e culturali da cui si è sviluppata, nel suo complesso, tutta la nostra cultura. 1 1.1 Difficoltà nella definizione di Counseling Il Counseling ha conosciuto in questi ultimi anni una vasta diffusione, principalmente nei paesi di lingua inglese, e si sta progressivamente affermando anche in Italia. In termini più generali, il Counseling è una relazione di aiuto specifica e specialistica, offerta da un professionista ad un cliente, il quale si trova in una situazione di conflitto o di difficoltà oppure che presenta problemi di varia natura, connessi alla propria crescita personale. Per mezzo di una relazione basata sull’ascolto e sulla facilitazione della comunicazione, il counselor aiuta il cliente nella comprensione e nell’approfondimento della sua situazione ed ad affrontare le scelte e i successivi cambiamenti necessari per risolvere il problema e per portare avanti la scelta personale. Scendendo nello specifico, tuttavia, non è facile fornire una definizione di Counseling chiara ma soprattutto condivisa da tutti gli operatori del settore. Tale difficoltà è legata a diversi motivi. • Il Counseling, più che un’unica tipologia di intervento di aiuto, è un insieme di interventi e di tecniche, anche molto differenziate tra loro. Per cui il Counseling può variare in modo sostanziale secondo le seguenti 1 McLeod, 1998

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Psicologia

Autore: Debora Colantoni Contatta »

Composta da 91 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 763 click dal 16/05/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.