Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi tecnica e normativa sul condizionamento dell'aria in ambienti ospedalieri

Nel presente lavoro vengono analizzate le principali tecnologie impiantistiche relative al condizionamento dell’aria in edifici ospedalieri, alla luce dell’articolato quadro legislativo/normativo vigente.
Di fronte alle complesse e specifiche esigenze quali quelle di un ambiente destinato alla cura e alla degenza degli ammalati, scopo della trattazione è quello dunque di fare il punto sullo stato dell’arte relativo alla progettazione di impianti HVAC (Heating, Ventilation & Air Conditioning) in strutture ospedaliere e di evidenziare quelle che possono essere considerate carenze nel sistema normativo italiano, cercando di suggerire inoltre possibili soluzioni.
Il primo capitolo analizza le tematiche del benessere e del comfort ambientali, ricordando i concetti della qualità dell’aria negli ambienti confinati e del comfort termoigrometrico: dopo una generale dissertazione nell’ambito degli edifici civili, si scende nel dettaglio delle criticità degli ambienti ospedalieri evidenziando come la qualità e la purezza dell’aria siano essenziali per il benessere e la cura degli ammalati e del personale lavorante.
Il secondo capitolo analizza nel dettaglio le principali tipologie di locali ospedalieri ed i relativi metodi HVAC, mettendo in luce le esigenze dei vari reparti e quanto attualmente gli impianti di ventilazione e condizionamento dell’aria fanno per assicurare il loro soddisfacimento.
Il terzo capitolo traccia il quadro legislativo/normativo vigente nel nostro Paese in merito al condizionamento dell’aria di edifici generici, focalizzando poi l’attenzione su quelli ospedalieri: si mette in luce l’insufficienza del nostro sistema normativo che obbliga i tecnici del settore a far puntuale riferimento alla normativa estera.
Nel quarto capitolo, sulla base dell’analisi normativa condotta, si procede alla progettazione esemplificativa dell’impianto HVAC per un blocco operatorio.
Chiudono il lavoro le conclusioni: quali gli obiettivi raggiunti dagli attuali sistemi HVAC, quali i limiti della normativa vigente, idee e spunti per futuri miglioramenti.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Nel presente lavoro vengono analizzate le principali tecnologie impiantistiche relative al condizionamento dell aria in edifici ospedalieri, alla luce dell articolato quadro legislativo/normativo vigente. Di fronte alle complesse e specifiche esigenze quali quelle di un ambiente destinato alla cura e alla degenza degli ammalati, scopo della trattazione Ł quello dunque di fare il punto sullo stato dell arte relativo alla progettazione di impianti HVAC (Heating, Ventilation & Air Conditioning) in strutture ospedaliere e di evidenziare quelle che possono essere considerate carenze nel sistema normativo italiano, cercando di suggerire inoltre possibili soluzioni. Il primo capitolo analizza le tematiche del benessere e del comfort ambientali, ricordando i concetti della qualit del l aria negli ambienti confinati e del comfort termoigrometrico: dopo una generale dissertazione nell ambito degli edifici civili, si scende nel dettaglio delle criticit degli ambienti ospedalieri evidenziando come la qualit e la purezza dell aria siano essenziali per il benessere e la cura degli ammalati e del personale lavorante. Il secondo capitolo analizza nel dettaglio le principali tipologie di locali ospedalieri ed i relativi metodi HVAC, mettendo in luce le esigenze dei vari reparti e quanto attualmente gli impianti di ventilazione e condizionamento dell aria fanno per assicurare il loro soddisfacimento. Il terzo capitolo traccia il quadro legislativo/normativo vigente nel nostro Paese in merito al condizionamento dell aria di edifici generici, focalizzando poi l attenzione su quelli ospedalieri: si mette in luce l insufficienza del nostro sistema normativo che obbliga i tecnici del settore a far puntuale riferimento alla normativa estera. Nel quarto capitolo, sulla base dell analisi normativa condotta, si procede alla progettazione esemplificativa dell impianto HVAC per un blocco operatorio. Chiudono il lavoro le conclusioni: quali gli obiettivi raggiunti dagli attuali sistemi HVAC, quali i limiti della normativa vigente, idee e spunti per futuri miglioramenti.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Ingegneria meccanica

Autore: Salvatore Rinaldi Contatta »

Composta da 213 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3227 click dal 04/03/2010.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.