Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Realizzazione e collaudo di un inverter trifase per trazione elettrica stradale

Realizzazione e collaudo di un inverter trifase per trazione elettrica stradale

Mostra/Nascondi contenuto.
6 CAPITOLO 1 LA TRAZIONE ELETTRICA 1.1 Principali vantaggi della trazione elettrica e ibrida I principali vantaggi della trazione elettrica allo stato attuale della tecnologia si hanno principalmente in ambito urbano. La velocità media di molte città italiane ed europee per percorsi urbani è inferiore a 20 Km/h, ed in molte grandi città la congestione è tale per cui risulta per lungo tempo difficile poter superare i 30- 35Km/h. Si hanno quindi in ambito urbano continue accelerazioni e decelerazioni, e continui e brevi arresti di marcia con il motore in moto. Un tale tipo di percorso fa consumare molto combustibile ad un'automobile: durante la fase di accelerazione si spende molta energia perché occorre vincere l’inerzia, e durante la frenata questa energia viene completamente dissipata dal sistema frenante. Inoltre non bisogna dimenticare che durante le fermate temporanee il motore rimane comunque in moto dissipando inutilmente energia e contribuendo all’inquinamento. Un veicolo elettrico presenta due importanti vantaggi rispetto ad un veicolo con motore endotermico: ξ possibilità del recupero di energia durante la fase di frenata; ξ consumo nullo a veicolo fermo. Si sta quindi diffondendo la convinzione che l’inizio del prossimo secolo vedrà una penetrazione via via crescente dei veicoli elettrici. La piena disponibilità e la larga diffusione dei veicoli a trazione elettrica e mista passano attraverso alcuni importanti passi di innovazione tecnologica:

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Francesco Gigliotti Contatta »

Composta da 81 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1689 click dal 12/03/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.