Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Progetto e verifica sperimentale di uno studio di registrazione musicale

Questo lavoro vuole essere uno strumento utile a quanti desiderino intraprendere la realizzazione ex novo di uno studio di registrazione o, in alternativa, intendano trattare acusticamente strutture preesistenti in modo tale da correggerne evidenti difetti che impediscono l’ottenimento di registrazioni rispondenti a standard qualitativamente elevati.
Il contenuto sperimentale viene incentrato sull’esecuzione di misure di acustica ambientale quali la valutazione del Tempo di Riverberazione in funzione della frequenza e della attenuazione introdotta dalle pareti divisorie.
A completamento e supporto della trattazione e dell’analisi dei diversi ambienti da noi valutati, sono stati implementati programmi di calcolo originali.
Non manca un esperimento di valutazione della bontà di riproduzione della
catena elettroacustica di ascolto presente all’interno di uno studio di registrazione, reso possibile dall’utilizzo di potenti software di signal analysing & processing su calcolatore Macintosh. Infine, sono state effettuate riprese microfoniche utilizzanti contemporaneamente tecniche stereofoniche e binaurali in modo tale da permetterne un confronto ed una valutazione soggettiva tramite ascolto diretto.

Nel capitolo 1 viene presentato in generale l’argomento ‘Suono’, insistendo in particolar modo sulle caratteristiche anatomiche e fisiologiche del sistema uditivo.
Il capitolo 2 affronta l’Acustica in modo più tecnico–scientifico, e presenta termini e definizioni su argomenti e concetti che verranno utilizzati ed ampliati nei capitoli successivi.
Nel capitolo 3 viene trattata l’Acustica dei piccoli ambienti: viene rilevata ed evidenziata — applicando tecniche di Analisi Modale e i Princıpi di Bonello — l’importanza delle dimensioni e dei rapporti dimensionali tali da garantire la gradevolezza acustica dell’ambiente. Si introduce infine l’importanza di una corretta diffusione, tale cio` da garantire una distribuzione uniforme del campo sonoro all’interno dell’ambiente, e si accennano i benefici e le tecniche che verranno descritte in dettaglio nel capitolo 6.
Il capitolo 4 tratta in modo completo le problematiche relative alla realizzazione e costruzione effettiva di locali audio. Particolare attenzione viene rivolta alla questione dell’isolamento acustico: a partire da una misura di rumore, vengono ricavati i parametri statistici che caratterizzeranno i successivi interventi di insonorizzazione. Utilizzando quindi un procedimento di analisi
che scende nei dettagli per gli argomenti più interessanti dal punto di vista
acustico, vengono infine introdotte le tecniche di costruzione ed isolamento
di ciascun settore dello studio.
A completamento, il capitolo 5 si occupa delle tecniche di trattamento acustico dei locali costruiti secondo le indicazioni esposte nel capitolo precedente; vengono inoltre evidenziate le più recenti soluzioni adottate nei migliori e piu moderni studi di registrazione.
Il capitolo 6 descrive in dettaglio la teoria e le applicazioni dei diffusori reticolari a riflessione di fase, ampiamente utilizzati nelle installazioni di tipo acustico più recenti.
Nel capitolo 7 vengono descritti i vari tipi di microfono e le tecniche necessarie ad una corretta ripresa degli strumenti solisti, della voce e del canto.
Il capitolo 8 può essere visto come naturale estensione del precedente: vengono descritte e commentate le riprese microfoniche — realizzate con tecniche sia stereofoniche sia binaurali — di Canto e Pianoforte effettuate in un piccolo auditorium.
Il capitolo 9 presenta un consistente insieme di misure compiute in due studi di registrazione e nell’auditorium dove sono state effettuate le riprese, insieme ad un’analisi dei risultati ottenuti: in tale capitolo sono quindi state affrontate le tipiche misure che normalmente vengono impiegate per valutare la bontà di una nuova realizzazione.
Nel capitolo 10 viene presentato il progetto completo dello studio di registrazione, realizzato facendo riferimento ai concetti introdotti in precedenza.
In appendice vengono affrontati argomenti di consistente rilevanza, estratti dalla precedente trattazione in modo da non appesantirla eccessivamente. In particolare:
- Intelligibilità della voce nella registrazione e riproduzione
- Progetto dei Monitors per la Control Room
- Programmi di Analisi Acustica
- MIDI & Studio Automation
- Programmazione MIDI
- Elettronica, Musica, Sinthesisers

Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1 Introduzione al Suono Essendo legato alla sensibilita` umana, il suono puo` essere descritto secondo due diversi punti di vista: utilizzando un approccio di tipo fisico, si puo` pensare ad esso come ad una perturbazione introdotta in un mezzo materiale, tipicamente l’aria; optando invece per un’analisi di carattere fisiologico, il suono puo` essere definito in modo indiretto come la sensazione provocata dagli impulsi elettrici portati dal nervo uditivo alla zona del cervello preposta alla funzione uditiva. Le due descrizioni — per quanto diverse — non sono fra loro antitetiche: una breve analisi di entrambe, insieme ad un loro raffronto, permettera` anzi una migliore comprensione degli argomenti trattati in seguito. 1.1 Sistema Uditivo L’udito e` una funzione sensoriale che permette la rilevazione sia di fenomeni sonori che di messaggi verbo–acustici. La sensazione sonora viene creata dall’apparato uditivo, composto dall’orecchio e dalla rete nervosa ad esso con- nessa: il primo si occupa della raccolta delle informazioni acustiche proveni- enti dall’ambiente; la seconda— collegata alla corteccia cerebrale — provvede alla rilevazione del contenuto informativo del messaggio sonoro. L’apparato dell’udito, od orecchio, e` costituito da organi in gran parte contenuti nello spessore dell’osso temporale, aventi la funzione di assicurare la 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Fabrizio Brenchio Contatta »

Composta da 559 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4120 click dal 12/03/2010.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.