Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La banca di Dio

Questa tesi affronta il problema dell'eticità delle banche prendendo come esempio cardine il caso Calvi.
A cavallo degli anni cinquanta, gli organismi economici del Vaticano acquistarono proprietà in tutta Italia, contribuendo di fatto alla ricostruzione del paese distrutto dalla guerra e facendo, ovviamente, anche i propri interessi. Prevalse l’euforia per l’investimento e la logica del profitto, senza rispettare a volte quei principi morali che la Chiesa ufficialmente proclama con puntigliosa rigidità e severità....

Mostra/Nascondi contenuto.
PREFAZIONE Da tempo, gli studiosi di diritto dell’economia si interrogano sul futuro degli intermediari finanziari, domandandosi quale possa essere il punto di arrivo di un processo di trasformazione che, oltre a modificare i contenuti tecnici, pone nuove regole per la crescita di tali soggetti. La ricerca ha dedicato, tuttavia, poco spazio alla rilevanza del momento “etico” nell’iter evolutivo che ne sta mutando la fisionomia. Un rapido sguardo agli accadimenti che animano il nostro Paese fa ravvisare l’opportunità di orientare le indagini in tale direzione. Tale constatazione mi ha indotto a dedicare attenzione ad una problematica che potrebbe apparire non rientrante nel tradizionale campo d’interessi di chi si occupa istituzionalmente di studiare banche e mercati; ad un più attento esame essa evidenzia, invece, una stretta connessione con problematiche tipiche dell’ordinamento finanziario. Ciò a prescindere dall’influenza sul mio lavoro della dottrina sociale della Chiesa cattolica a cui appartengo. Le particolari difficoltà incontrate nella realizzazione del lavoro segnano il limite del mio studio. La consapevolezza delle stesse giustifica talune discrasie del disegno seguito, nel quale ho tentato di far confluire alcune riflessioni riguardanti la materia esaminata e, più in generale, la non definitività dei risultati. Nei tempi recenti un nuovo spazio operativo e un rilancio del ruolo degli organismi finanziari sembra derivare dall’affermazione di principi etici in economia. La formula della cosi detta banca etica, cui si fa frequente riferimento in sedi diverse, diviene indicativa di un nuovo modo d’essere degli appartenenti al settore del credito che intendevano agire in più stretta coerenza con il rispetto di “valori ideali”, riconosciuti nella sfera dell’etica, della religione e, più in generale, della speculazione filosofica e scientifica. 1

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Antonella Petroni Contatta »

Composta da 40 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1203 click dal 11/03/2010.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.