Skip to content

Il cammino letterario di Klaus Mann

Informazioni tesi

  Autore: Viviana Oddo
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1997-98
  Università: Università degli Studi di Catania
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Karin Spiller
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 134

All’inizio della guerra Klaus Mann cercò una integrazione ed un rapporto più profondo con la vita culturale degli Stati Uniti. Sosteneva che si poteva diventare un buon americano senza abbandonare le tradizioni europee, e si sforzava di “essere un cittadino americano senza tradire le proprie origini, le proprie esperienze e i propri valori, anzi bisognava fare in modo che tali valori ed esperienze fossero sviluppate ed adattate nella nuova vita”. Nel tentativo di cercare una comunicazione più diretta si sforzò di tenere le sue conferenze in inglese, anche se esse venivano prima scritte in tedesco e poi tradotte da terzi. A partire dall’inverno del 1938 cominciò a scrivere da solo i testi in inglese. Negli anni dell’esilio fino al 1939 Klaus scrisse 4 romanzi e una novella, mentre nell’ultimo periodo trascorso negli Stati Uniti si limitò a scrivere dei saggi: fu questo il prezzo che dovette pagare a causa della diversità linguistica. A seguito di tale esperienza si cimentò a scrivere un libro in inglese Distinguished Visitors, che non venne mai pubblicato. Tuttavia la caparbietà di Klaus fu costante ed in in breve tempo riuscì a conseguire notevoli miglioramenti con la lingua. Scrisse la premessa al romanzo di Kafka, America; in seguito si dedicò alla sua prima novella Speed. Da tempo il nostro autore desiderava proporre anche negli USA il progetto di una rivista letteraria. Per realizzare questo progetto “americano” non disponeva, come nel 1933, dell’appoggio di un editore, nonostante l’iniziativa fosse stata accolta in modo favorevole da suo padre e da altri intellettuali. Purtroppo non erano solamente i problemi finanziari ad affliggere lo scrittore, ma il fatto di possedere un semplice visto turistico, gli impediva di fondare una società.
Alla fine del 1940 gli ultimi problemi furono risolti e finalmente il 6 gennaio 1941 uscì il primo numero della rivista Decision. Nonostante le reazioni degli intellettuali americani non fossero favorevoli, Klaus Mann non si turbò più di tanto, e a coloro che criticarono la rivista rispose difendendosi che non avevano capito le sue intenzioni, in quanto Decision non era una rivista politica. Sebbene impegnato nel tentativo di mantenere in vita la rivista, Klaus lavorava ad un romanzo scritto interamente in inglese The Turning Point, pubblicato nel maggio 1942. Si trattava anche in questo caso di un’opera autobiografica in cui l’autore faceva rivivere i suoi ricordi più cari ed intimi legati sia all’ambiente familiare che all’ambiente letterario ed artistico da lui frequentato. Rispetto a Kind dieser Zeit, questa si presentava come un’opera molto più ambiziosa, poiché lo scrittore riuscì a creare un perfetto equilibrio tra i ricordi d’infanzia e la rievocazione degli avvenimenti culturali e politici che caratterizzarono il suo sviluppo personale.
Tale opera suscitò consensi sia da parte della critica , che da parte del padre Thomas, il quale asserì che il figlio aveva scritto un libro pieno di sensibilità, onesto e personale. Anche lo zio Henrich e Bruno Frank, sostennero che Klaus aveva scritto la sua miglior opera dopo Symphonie Pathétique .
Quando nel dicembre del 1941 gli Stati Uniti entrarono in guerra contro le nazioni dell’Asse, Klaus maturò la decisione di prendere parte alle operazioni belliche, offrendo la sua collaborazione all’esercito americano. A tal proposito dichiarò:
«I am proud to be in the country which will give the finishing stroke to the apocalyptic monster. My humble powers are at the disposal of the American Government. I wholeheartedly join in the prayers of the American people that the inevitable victory may be with the righteous cause – soon and at not too dreadful a price». L’intento era nobile ed era dettato anche dal desiderio di non dover, come in altri momenti della sua vita, essere trattato da privilegiato.
«Ich will in die Armee. Ich will Uniform tragen, wie die anderen. Ich will kein Auenseiter, keine Ausnahme mehr sein» .

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Primo capitolo I – INFANZIA E GIOVINEZZA DI KLAUS MANN . I.1 L’infanzia e l’esperienza della I° guerra mondiale. Klaus Mann nacque il 18 novembre 1906 a Monaco, secondogenito di Thomas Mann e Katia Pringsheim. Proveniente da una famiglia borghese e colta, Klaus visse l‟infanzia circondato dalla presenza costante dei fratelli. Essi erano legati da una stretta amicizia che escludeva la presenza di altri bambini, vivendo una loro vita che tendeva ad isolarli dal mondo esterno.9 Nel loro ambiente, regolato da proprie leggi e soggetto a propri tabù trovavano tutto ciò che li soddisfaceva. «Wir wuchsen vergnügt auf, 9 Cfr. Klaus Mann, Der Wendepunkt, Reinbek bei Hamburg, 1984, p.30 8

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

der vulkan
der wendepunkt
erika mann
escape to life
famiglia mann
guerra fredda
il 3° reich e l'intellettuale
il ruolo dell'intellettuale
katia mann
kind dieser zeit
l'intellettuale in esilio
mephisto
omosessualità
stefan zweig
symphonie pathétique
thomas mann

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi