Skip to content

Servizi per la commercializzazione di energie alternative: il settore e il caso della start up ''YOU-ENERGY''

Informazioni tesi

  Autore: Daniele Lentini
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Economia
  Corso: Scienze economico-aziendali
  Relatore: Raffaele Corrado
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 138

La tesi verte sul settore fotovoltaico in Italia, partendo da una panoramica globale. Analizza i vantaggio del Conto Energia, sia da parte dell'acquirente finale che delle ditte che producono e commercializzano impianti. Lo scopo è quello di dimostrare che investire in questo settore è sia economicamente vantaggioso nonchè socialmente etico. All'interno del lavoro sono presenti: dati statistici, trend di settore (europei e mondiali) e dati economici di alcune aziende "campione" quotate in borsa. La tesi conclude analizzando una start-up che si accinge ad entrare in questo mercato: dall'avviamento fino alle prospettive future.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
7 Introduzione Vivere nel XXI secolo pone sfide nuove ed interessanti anche nel settore delle energie. Il nostro consumo energetico e i relativi effetti sull‟ambiente hanno ormai raggiunto una soglia critica. Gli impegni assunti sulla scena nazionale e mondiale definiscono nuovi obiettivi e nuove condizioni. Gli sviluppi a livello globale causano ampie fluttuazioni e forti aumenti dei prezzi. È pertanto necessario individuare soluzioni che consentano di preservare o migliorare il tenore di vita riducendo al contempo il consumo di energia, nonché di soddisfare il fabbisogno energetico restante ricorrendo, quanto più possibile, a fonti più ecologiche e rispettose dell‟ambiente. Per raggiungere questi obiettivi è necessario intensificare gli sforzi a qualsiasi livello, ed in particolare sul piano regionale. Soltanto coniugando gli interventi regionali, nazionali ed europei il mercato potrà orientarsi verso un uso sostenibile dell‟energia. Il mondo è entrato in una nuova era energetica e per soddisfare la domanda futura dobbiamo intervenire sin da ora con la massima urgenza. Soltanto in Europa, nei prossimi vent‟anni si dovranno investire all‟incirca mille miliardi di euro per potenziare un‟infrastruttura energetica sempre più vetusta. Un‟altra ragione per agire senza ulteriori indugi: la nostra forte dipendenza dalle importazioni di energie fossili e combustibili nucleari. Se non riusciremo a migliorare la competitività della produzione endogena di energia, le importazioni, che provengono in parte da aree del pianeta minacciate da instabilità, copriranno tra 20-30 anni il 70 % del fabbisogno energetico dell‟UE (a fronte dell‟attuale 50 %). Le riserve di energie fossili, inoltre, sono attualmente concentrate in una manciata di Stati: circa il 50 % del gas che consumiamo nell‟UE proviene da tre soli paesi (Russia, Norvegia, Algeria). Se le attuali tendenze dovessero confermarsi, nei prossimi 25 anni la quota di gas importato potrebbe raggiungere l‟80%. Ma alla sicurezza dell‟approvvigionamento si aggiunge un‟altra grande sfida: l‟incremento del fabbisogno energetico mondiale, aggravato dall‟aumento delle emissioni di CO2. Secondo le previsioni, la domanda energetica mondiale e le emissioni di anidride carbonica aumenteranno di circa il 60 % entro il 2030. Il consumo mondiale di petrolio è aumentato del 20 % dal 1994 ed il fabbisogno dell‟intero pianeta dovrebbe crescere ogni anno dell‟1,6 %. Negli ultimi due anni, nell‟Unione europea i prezzi del petrolio e del gas sono praticamente raddoppiati, con un conseguente rincaro della bolletta elettrica. Aumento della domanda mondiale di combustibili fossili, forte sollecitazione delle catene logistiche di approvvigionamento, crescente dipendenza dalle importazioni: è probabile che il prezzo del petrolio e del gas rimanga a livelli elevati. Gli effetti ambientali di un maggiore consumo di energie fossili sono già visibili: secondo il Comitato intergovernativo sul cambiamento climatico (IPCC), le emissioni di gas ad effetto serra hanno già

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

c.n.e.s.
conto energia
edifici a basso consumo energetico
energia nucleare e fotovoltaico a confronto
epia
fonti rinnovabili
fotovoltaico
frost & sullivan
irex
produttori di silicio
risparmio energetico
sarasin bank
settore fotovoltaico

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi