Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Stili di vita degli anziani di Capaci. I risultati di un'indagine campionaria.

L’obiettivo dell’indagine, oggetto della tesi, svolta presso il Comune di Capaci è fornire informazioni inerenti lo stile di vita degli anziani, affinché sulla base di tali risultati si ponga in atto tutta una serie azioni miranti al miglioramento delle loro condizioni.
Tale studio si presenta come uno strumento che sia realtà pubbliche che private possono adoperare per rispondere al meglio ai bisogni dei nostri concittadini più anziani.
L’indagine è stata svolta su un campione di 200 anziani (dai 60 ai 99 anni) estratto casualmente da una popolazione anziana di 2467 unità che costituisce il 24% circa dell’intera popolazione “capacense” (10342 residenti).
Come tutte le indagini campionarie, anche questa ha prodotto inevitabilmente informazioni affette da errori campionari, ma rispetto all’indagine censuaria ci ha consentito di ottenere, in tempi brevi e con bassi costi, preziose informazioni da un sottoinsieme della popolazione, creando un giusto equilibrio con la precisione desiderata.
Nei prossimi capitoli verranno riportate le caratteristiche dell’intera popolazione “capacense” anziana (dai 60 ai 99 anni), mettendo in luce alcune caratteristiche socio-demografiche. Successivamente ci occuperemo del campione, ovvero del tipo di campionamento, della raccolta dei dati, della loro elaborazione e dell’analisi dei risultati. Infine fatte le giuste considerazioni trarremo alcune conclusioni.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 CAPITOLO 1 Definizioni e tipologie 1.1 Lo Stile di vita Il concetto psicologico di Stile di vita1, che possiamo sinteticamente definire come un altro modo di dire "personalità", è stato formulato originalmente da Alfred Adler, medico, psicologo e analista viennese. “Il concetto di stile di vita definisce la personalità come il modo di stare nel mondo, di percepirlo e di percepire se stessi. E' costruito creativamente dallo stesso individuo, sollecitato dalle sue risorse biologiche e dinamicamente interconnesso con l'ambiente psicofisico e culturale circostante. Ognuno di noi ha il proprio, personalissimo, unico stile di vita che può essere capito, descritto e riarmonizzato con procedimenti lineari e ben descrivibili.” Al giorno d’oggi, per gli enti locali impegnati a governare un territorio, riveste particolare importanza avere a disposizione un quadro dello stile di vita di alcune tipologie di persone perché, inevitabilmente, esso coincide con le loro condizioni socio-economiche. In questi anni, dato il forte aumento demografico della fascia degli anziani, molti enti locali hanno promosso indagini sugli anziani e sul loro stile di vita per consentire di prendere atto della realtà del fenomeno e per valorizzare, promuovere e avviare attività, non necessariamente pubbliche ma anche private, svolte presso cooperative, associazioni, centri di accoglimento anziani, ecc., finalizzate al soddisfacimento delle esigenze di tale fascia della popolazione. Gli unici momenti di sostegno da parte delle istituzioni finalizzati al soddisfacimento delle esigenze degli anziani, a livello locale sono offerti dalle Parrocchie (assistenza spirituale e spesso anche materiale), come risposta alla carenza di servizi assistenziali territoriali. Secondo alcuni studiosi2 i servizi assistenziali territoriali pur rappresentando la proposta più logica per i bisogni dell’anziano disabile e/o fragile sono del tutto carenti e non progettati ad hoc. L’assistenza domiciliare non prevede spesso una reale integrazione socio-sanitaria e fornisce interventi solo parcellari e 1 ANSBACHER, H. L., ANSBACHER R. R., (1956), The Individual Psychology of Alfred Adler, Basic Book, New York, tr. it. La Psicologia Individuale di Alfred Adler, G. Martinelli, Firenze 1997. 2 SENIN U.,CHERUBINI A., MECOCC P. “Impatto dell’invecchiamento della popolazione sull’organizzazione sanitaria: necessità di un nuovo modello di assistenza continuativa”. Sezione di Gerontologia e Geriatria, Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale, (Direttore: Prof. Umberto Senin), Università degli Studi di Perugia.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Salvatore Cavallaro Contatta »

Composta da 65 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1403 click dal 25/03/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.