Skip to content

Antonio Pizzuto - Musica, filosofia e sicilianità

Informazioni tesi

  Autore: Giuseppe Coco
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Catania
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lettere
  Relatore: Rosalba Galvagno
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 86

Antonio Pizzuto
Musica, Filosofia e Sicilianità

La mia tesi di laurea nasce dalla constatazione della importante presenza in Antonio Pizzuto di tre coordinate culturali che ne dominano le pagine: mi riferisco alla musica, alla filosofia e alla sicilianità. Occupandomi delle opere più apertamente autobiografiche, come Sul ponte di Avignone e Si riparano bambole che coprono l’intera vita dell’autore, e collaborando costantemente con Maria Pizzuto, figlia dello scrittore e presidente della fondazione a lui intitolata, ho verificato che i tre elementi si trovano perfettamente ancorate al vissuto di Pizzuto. Il primo capitolo è dedicato alla musica: Pizzuto stesso fu pianista ed ebbe notevoli conoscenze teoriche musicali che gli permisero di sviluppare una straordinaria memoria musicale. Grazie a questa memoria e al fatto che la musica lo accompagnerà sempre, lo scrittore sarà in grado non solo di costruire dei veri rapporti musicali, come con la figlia Giovanna, ma anche di restituirci (e restituirsi) emozioni e sensazioni del passato, fermandole con la solidità di uno spartito. Il secondo capitolo si occupa di filosofia: allievo del fenomenista Cosmo Guastella, Pizzuto lasciò entrare i suoi principi filosofici, quali l’opposizione tra narrare e raccontare e l’esse est percepi, nelle opere e nella sua vita. Nascono da questa base fenomenista l’antistoricismo e l’indeterminismo narrativo, elementi che, pur lontani dalle vette dell’ultimo Pizzuto delle lasse e delle pagelle, sono già presenti nelle due opere autobiografiche. Importante è anche rilevare un binomio fondamentale del pensiero pizzutiano: quello di fede e filosofia, un binomio che convivrà per sempre in lui. L’ultimo capitolo, concernente la sua sicilianità, verte sul rapporto tra Pizzuto e la Sicilia, un rapporto che si configura come eterno desiderio di ritorno. Dopo il definitivo trasferimento a Roma, la sua regione, in particolare Palermo, Erice e Castronuovo di Sicilia, si configurerà, in una dimensione dominata dai ricordi, come luogo mitico dell’infanzia. Significativa è anche l’ammirazione dello scrittore per il mondo della nobiltà sicula, un mondo che suscitò nell’adolescente Pizzuto un desiderio di emulazione. In ultima analisi le tre coordinate hanno influenzato non solo la sua scrittura, ma anche il suo sentire il mondo circostante e la sua vita stessa: una vita fatta di note, pensieri e ricordi. Chiudono la tesi una lettera inedita dello scrittore, donatami da Maria Pizzuto, datata 1901 e indirizzata alla famiglia da Erice, l’intervista rilasciatami dalla stessa Maria e un repertorio di immagini (tra cui compare la lettera di cui sopra).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE «Scrittore traumaticamente perfetto, rotondo, catafratto in una maturità che è magistero». 1 Così Gianfranco Contini definisce Antonio Pizzuto. Entrare nel mondo letterariamente “perfetto” dello scrittore non è cosa semplice ma frutto di una “compartecipazione attiva” tra scrittore e lettore, senza la quale non si comprenderebbe pienamente il valore unico del nostro autore. Con lo scopo di facilitare questa compartecipazione, avrò bisogno di integrare tre coordinate culturali (e geografiche) di fondamentale importanza, senza cui non riusciremmo a sostenere un discorso esaustivo sulla poetica pizzutiana. Mi riferisco a tre micromondi che dominano le pagine dell’autore, dagli esordi alle avventure metalinguistiche dell’ultimo periodo: 1. Musica 2. Filosofia 3. Sicilia L’esatta conoscenza del vissuto dello scrittore è spesso la sola chiave che ne permetta una lettura corretta, specie nell’ultimo Pizzuto, e che possa una volta per tutte demolire l’epiteto di “illeggibile” (il “di cosa sta parlando”) affibbiatogli da lettori (e critici!) poco inclini a qualsivoglia operazione esegetica. Partendo dall’analisi delle opere più autobiografiche, cioè Sul ponte di Avignone (1938) e Si riparano bambole (1962), cercheremo i contatti tra la biografia dello scrittore e le tre coordinate suddette, rilevando come quest’ultime, che possiamo 1 Cfr. Gianfranco Contini, Antonio Pizzuto, in Letteratura dell’Italia unita (1861-1968), Firenze, Sansoni, 1968.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

antonio pizzuto
filosofia
musica
si riparano bambole
sicilianità
sul ponte di avignone

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi