Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Panic Selling. Dinamiche dei momenti di panico finanziario

Il lavoro viene diviso in due parti, una prima storica, che evidenzia cosa avvenne al NYSE nelle crisi finanziarie del 1987, 2001 e 2008 dove si manifestò il panico finanziario e una seconda parte volta all'analisi e alla ricerca di motivazioni, spiegazioni, cause ed effetti, sul perché gli investitori vengono "contagiati" da questa sensazione di panico finanziario e come gli investitori si comportano in queste situazioni.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Nel lavoro che segue si cercherà di offrire un’analisi riguardante il panico sotto una luce finanziaria, un sentimento di paura e disagio causato da un evento grave ed eccezionale, che porta gli investitori a compiere azioni finanziariamente irrazionali, cioè a liquidare in breve periodo ed a qualsiasi prezzo la componente azionaria dei loro portafogli per orientarsi in investimenti più liquidi. Il motivo che mi ha spinto ad approfondire questo argomento è rappresentato dall’ interesse nel comprendere ed approfondire le motivazioni che portano gli investitori a comportarsi in modo irrazionale in determinati momenti di rapido deterioramento del prezzo nel mercato azionario. Si è cercato inoltre di evidenziare anche aspetti psicologici del panic selling, vale a dire quei fattori mentali che motivano la scelta di uscita dal mercato azionario, in determinati momenti negativi del mercato, seguendo istintivamente il giudizio e le azioni di altri investitori. La trattazione prende avvio con una prima parte improntata alla descrizione di tre crisi inerenti al tema: 1987, 2001 e 2008. Per ognuna di queste, si è cercato di osservare la situazione economica generale nel periodo antecedente alla crisi e le cause che hanno portato al crollo del mercato azionario. Successivamente l’ analisi si è concentrata sul momento in cui la caduta del valore delle azioni ha portato il dilagare del panic selling fra gli investitori, andando a sottolineare il comportamento di questi. Si è infine andati a descrivere ciò che è successo dopo la caduta dei corsi azionari, 1

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Riccardo Costa Contatta »

Composta da 93 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 409 click dal 25/03/2010.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.