Skip to content

Un magico display tascabile: nuove modalità di comunicazione attraverso il 'telefonino'

Informazioni tesi

  Autore: Elisabetta Guidato
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1998-99
  Università: Libera Università di Lingue e Comunicazione (IULM)
  Facoltà: Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo
  Corso: Relazioni Pubbliche
  Relatore: Ugo Volli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 151

Introduzione

“Oggi essere è comunicare: solo ciò che è in grado di ‘trasmettere il suo messaggio’, di ‘far sentire la sua voce’ sul mercato delle idee e delle persone, sembra esistere davvero.”
(Volli, 1994,p.13)

Il mondo si è trovato, negli ultimi decenni, ad essere attraversato da un processo di evoluzione delle tecnologie di comunicazione tuttora in fieri, che ha provocato e continua a provocare mutamenti di sempre crescente importanza a tutti i livelli. Dalla radio, alla televisione, al telefono, fino al computer e, ovviamente, all’enorme novità di Internet, il nostro modo, non solo di comunicare, ma di pensare, di parlare, di relazionarci con gli altri, di rapportarci alla realtà è sconvolto da innumerevoli nuove modalità di comunicazione. Il rapporto con lo spazio e con il tempo subisce un continuo stravolgimento: la concezione di luogo e di tempo familiare fino a pochi anni fa non ha più senso nell’era del tempo reale e dello spazio virtuale. Queste continue trasformazioni esercitano un’enorme influenza su ogni settore della nostra vita, plasmando incessantemente la realtà.
Ma, all’interno di tale imponente processo, c’è una piccola “rivoluzione”, passata quasi inosservata immersa in cambiamenti di tale portata, che è destinata, però, a conquistare un ruolo di sempre crescente portata.
Nonostante il display, fulcro di questa piccola “rivoluzione”, si trovi inserito nel telefono cellulare, che da status symbol è diventato la protesi necessaria per un numero sempre crescente di persone, e che si colloca a pieno titolo in quelle tecnologie che hanno cambiato e cambiano tuttora il modo di comunicare, la “rivoluzione” del display si è compiuta silenziosamente nelle tasche della gente.
Il display del telefono cellulare, il piccolo schermo che è inserito in questo oggetto così popolare, non ha mai suscitato particolare attenzione. Eppure, a mio avviso, è lui il protagonista, l’artefice, il luogo che ha reso possibile l’attualizzarsi di tutta una serie di nuove modalità di comunicazione, grazie anche all’onnipresenza garantitagli dall’essere integrato nel telefono cellulare.
Nel corso del primo capitolo si inquadrerà nel contesto attuale questa “rivoluzione”, definita silenziosa poiché compiuta grazie al supporto visivo, in una società dominata in modo sempre maggiore dall’ambito del suono tanto da essere definita il luogo dell’oralità secondaria, della riscoperta dell’oralità, di alcune caratteristiche, cioè, di quelle culture ad oralità primaria, che sembravano ormai completamente sommerse dall’avvento della scrittura, della stampa, del computer. La radio, la televisione, il telefono e, più di tutti proprio il telefono cellulare, si inseriscono in questa tendenza dando un notevole impulso alla comunicazione di tipo orale fino a portarla alle dimensioni di un fenomeno culturale.
Si vedrà, quindi, come si caratterizza questa tendenza al ritorno dell’oralità, si inquadrerà in tale contesto il ruolo del telefono cellulare, per poi focalizzare l’attenzione sul display e sulla sua natura ibrida in grado di richiamare anche alcuna caratteristiche dell’espressione orale pur attualizzandosi grazie al supporto del codice scritto.
La conclusione del primo capitolo, e tutto il secondo e il terzo capitolo, vedranno l’attenzione concentrata sul fenomeno degli “sms”, ovvero brevi messaggi di testo che si scambiano attraverso il telefono cellulare e che si sono affermati in maniera imponente non solo come modalità di comunicazione prediletta dal pubblico giovanile, ma anche, e soprattutto, come fenomeno culturale. Ci si soffermerà, dunque, nel secondo capitolo, sull’analisi dell’inedito linguaggio che li caratterizza, e, nel terzo capitolo, sulle conseguenti implicazioni a livello sociale.
Nel quarto capitolo la prospettiva d’analisi si amplierà, al fine di andare oltre il fenomeno degli “sms” e comprendere tutte le modalità comunicative che si compiono nel display, da quella di interfaccia utente, recante tutta una serie di funzioni in continua evoluzione, a quella di supporto alla comunicazione telefonica, a quella, infine, destinata ad avere un ruolo di sempre crescente impatto, che vede il display come porta d’integrazione con il computer, e, in particolare con Internet.
Ultimata l’analisi delle nuove modalità di comunicazione inscritte nel display, nel quinto capitolo si tenterà, alla luce degli elementi acquisiti, di trarre delle conclusioni proponendo alcune ipotesi sull’influenza esercitata da queste nuove modalità di comunicazione sull’individuo e sulla società.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione “Oggi essere è comunicare: solo ciò che è in grado di ‘trasmettere il suo messaggio’, di ‘far sentire la sua voce’ sul mercato delle idee e delle persone, sembra esistere davvero.” (Volli, 1994,p.13) Il mondo si è trovato, negli ultimi decenni, ad essere attraversato da un processo di evoluzione delle tecnologie di comunicazione tuttora in fieri, che ha provocato e continua a provocare mutamenti di sempre crescente importanza a tutti i livelli. Dalla radio, alla televisione, al telefono, fino al computer e, ovviamente, all’enorme novità di Internet, il nostro modo, non solo di comunicare, ma di pensare, di parlare, di relazionarci con gli altri, di rapportarci alla realtà è sconvolto da innumerevoli nuove modalità di comunicazione. Il rapporto con lo spazio e con il tempo subisce un continuo stravolgimento: la concezione di luogo e di tempo familiare fino a pochi anni fa non ha più senso nell’era del tempo reale e dello spazio virtuale. Queste continue trasformazioni esercitano un’enorme influenza su ogni settore della nostra vita, plasmando incessantemente la realtà. Ma, all’interno di tale imponente processo, c’è una piccola “rivoluzione”, passata quasi inosservata immersa in cambiamenti di tale portata, che è destinata, però, a conquistare un ruolo di sempre crescente portata.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi