Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il mobile marketing: caratteri, strumenti ed esperienze aziendali

Un nuovo paradigma comunicativo si sta affermando oggigiorno nel panorama imprenditoriale italiano: il Mobile Marketing. Le motivazioni che mi spingono ad affermare ciò, sono da un lato l’esigenza delle imprese di effettuare una comunicazione con un rapporto efficacia-efficienza più performante, dall’altro l’impressionante penetrazione di un nuovo mezzo di comunicazione, il cellulare appunto, che nel giro di pochi anni rivoluzionerà gli usi, le abitudini e le modalità di fruizione delle informazioni di milioni di consumatori.

In concreto il Mobile marketing si compone di una serie di strumenti che vanno dall’oramai consolidata e tradizionale tecnologia Sms utilizzata sia per le attività di Mobile Advertising che di Mobile Promotion, il bluetooth marketing principalmente adottato da pubblici esercizi come centri commericali, cinema, fiere e convegni e le applicazioni, in particolare quelle per iPhone, le quali costituiscono un ottimo mezzo sia per raggiungere obiettivi di brand awareness, sia per creare una interazione diretta utenti-impresa.

Quello che considero più importante e che rivoluzionerà il modo di approcciare la comunicazione da parte delle aziende è senza dubbio il Mobile Browsing, ossia la trasposizione di tutti i modelli Web nel canale Mobile, a partire dai siti web ottimizzati per i dispositivi mobili, la Mobile Search, il Mobile Keyword Advertising, i banner e gli annunci di testo su Mobile.

Ovviamente la traslazione dei già consolidati strumenti web all’interno del canale Mobile richiede tempo ma gli operatori del settore sono i primi a credere a questo cambiamento come testimonia l’acquisizione da parte di Google di Admob, società specializzata in Mobile Advertising, unita alla possibilità di utilizzare metriche specifiche del Web in ambito Mobile (vedi Google Adsense, Google AdWord, Google Analytics).

In concreto, il presente lavoro si articola in tre sezioni principali: la prima, introduttiva, all'interno della quale vengono definiti i caratteri e gli obiettivi del mobile marketing; nella seconda vengono descritti i principali strumenti per l'implementazione di una efficace strategia Mobile ed il processo di creazione di una campagna, mentre la terza parte analizza le iniziative Mobile effettuate dai due business case esaminati: Indesit Company S.p.A. e Fornari S.p.A.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE iuseppe Tomasi di Lampedusa esprimeva nel Gattopardo una tesi perento- ria: perchØ nulla cambi, occorre che tutto cambi. BenchØ quest affermazione sia contenuta in uno dei piø famosi romanzi italiani, la sua valenza Ł riscontrabile anche nella societ moderna ed in special modo nell attuale contesto imprenditoriale. Nel corso della storia, le pratiche di marketing hanno subito profondi cambiamenti in corrispondenza di ogni salto tecnologico (dalla radio alla televisione, per passa- re ai computer fino ad Internet ed in ultimo il Mobile); si Ł trattato tuttavia di evo- luzioni che non hanno mai messo in discussione principi e strumenti sviluppati in precedenza ma, piø semplicemente, hanno aggiunto nuove opportunit e/o abilita- to modelli di interazione sempre piø sofisticati. L avvento della radio ha, ad e- sempio, reso possibile l adozione di programmi di comunicazione su larga scala; la televisione ha portato le imprese a sviluppare messaggi sempre piø raffinati per la creazione di un immagine di marca e la massimizzazione dei volumi di vendita; i computer hanno portato in dote la possibilit di acquisire una conoscenza sempre piø ampia e profonda del mercato; Internet ha abilitato per la prima volta la possi- bilit di avviare una vera interazione con i prospe ct (o clienti potenziali) e clienti effettivi, fino ad arrivare all avvento del Mobile, che ha permesso alle imprese di G

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Nicola Gamberini Contatta »

Composta da 212 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5524 click dal 02/04/2010.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.