Skip to content

La città nella pubblicità

Informazioni tesi

  Autore: Claudia Costa
  Tipo: Diploma di Laurea
  Anno: 2009-10
  Università: Accademia di Belle Arti
  Facoltà: Accademia Belle Arti
  Corso: grafica pubblicitaria
  Relatore: Vincenzo Tromba
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 46

La comunicazione pubblicitaria è ormai divenuta uno degli aspetti più importanti della vita d’impresa. La pubblicità ha raggiunto un livello di diffusione e di perfezionamento altissimo e sempre di più le imprese si servono della pubblicità, creò un‘immagine aziendale legata a determinati valori in cui il consumatore possa riconoscersi. La scelta d’acquisto ricadrà sul prodotto non in base alle sue qualità ma esclusivamente sulla base di ciò che il brand (cioè la marca) e l’impresa rappresentano. L’ importanza di un buon posizionamento sul mercato è fondamentale oggi per l’azienda. In un mercato, infatti, sarebbe impensabile proporre un tipo di pubblicità basato sull’ esposizione di dati e caratteristiche del prodotto senza introdurre elementi differenziali in grado di attrarre l’attenzione del destinatario. Ridurre la pubblicità ad una semplice funzione di massa significa impoverire e snaturare la sostanza e la portata stessa della pubblicità. Il contesto nel quale si muove la pubblicità è così articolato che con l’ ausilio di svariate discipline è possibile inquadrarlo adeguatamente. Numerose, in tal senso, sono le discipline che prendono in esame la pubblicità. Per ricordarne le principali elencheremo, a titolo esemplificativo, l’ economia politica, la sociologia, la semiotica ma anche la psicologia. L’ orientamento comune del dirigente e dell’ imprenditore è quello di avere a disposizione modelli operativi per indirizzare le loro decisioni. L’ indagine scientifica sul fenomeno pubblicitario deve essere condotta con umiltà e con il senso di colui, o coloro, dal cui agire, nel momento in cui operano delle scelte ed assumono delle decisioni di natura economica, deriva un incremento nella qualità della vita dell’ uomo o una presunzione ragionevole che a tale incremento si arrivi. Nel primo capitolo sarà svolta un’ analisi storica della pubblicità, i suoi inizi, i suoi sviluppi e i suoi mezzi. A seguire nel secondo capitolo verranno poste delle domande, sul perche’ la città viene vista di piu’ negli spot di automobili e sul perché la città si veda poco e qualora si veda non viene rappresentata in modo non reale ma distorto. L’obiettivo, in sostanza, è quello di porsi delle domande e delle risposte sul perché la città non abbia un ruolo specifico all’ interno dello spot. Questo elaborato, dopo aver cercato di esplorare la pubblicità “introspettiva”, che si serve di mezzi teorici per arrivare a quelli pratici; si metteranno in discussione alcuni spot pubblicitari dove appare la città, analizzando la motivazione per la quale la città si adegua al prodotto pubblicizzato, considerando infine se la stessa pubblicità riesce a suscitare curiosità negli spettatori.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
La comunicazione pubblicitaria è ormai divenuta uno degli aspetti più importanti della vita d’impresa. Lapubblicitàharaggiuntoun livellodidiffusioneediperfezionamentoaltissimoesempredipiù le impresesiservono dellapubblicità,percreare unprodottoaziendale legataadeterminativalori incui il consumatorepossariconoscersi. La scelta d’acquisto ricadrà sul prodotto non in base alle sue qualità ma esclusivamente sulla base di ciò che il brand (cioè la marca) e l’impresa rappresentano. L’ importanzadiunbuonposizionamentosulmercatoèfondamentaleoggiper l’azienda. Inunmercato, infatti,sarebbe impensabileproporreuntipodipubblicitàbasatosull’esposizionedidatiecaratteristichedelprodottosenzaintrodurre elementi differenziali in grado di attrarre l’attenzione del destinatario. Ridurre la pubblicità ad una semplice funzione di massa significa impoverire e snaturare la sostanza e la portata stessa della pubblicità. Il contesto nel quale si muove la pubblicità è così articolato che con l’ ausilio di svariate discipline è possibile inqua- drarloadeguatamente.Numerose, in talsenso,sono ledisciplinecheprendonoinesamelapubblicità.Per ricordarne le principali elencheremo, a titolo esemplificativo, l’ economia politica, la sociologia, la semiotica ma anche la psico- logia. L’ orientamento comune del dirigente e dell’ imprenditore è quello di avere a disposizione modelli operativi per indi- rizzare le loro decisioni. L’ indaginescientificasul fenomenopubblicitariodeveesserecondottaconumiltàecon ilsensodicolui,ocoloro,dal cui agire, nel momento in cui operano delle scelte ed assumono delle decisioni di natura economica, deriva un in- cremento nella qualità della vita dell’uomo o una presunzione ragionevole che a tale incremento si arrivi. Nel primo capitolo sarà svolta un’analisi storica della pubblicità, i suoi inizi, i suoi sviluppi e i suoi mezzi. Aseguire nel secondo capitolo verranno poste delle domande, sul perche’ la città viene vista di piu’negli spot di au- tomobili e sul perché la città si veda poco e qualora si veda non viene rappresentata in modo non reale ma distorto. L’obiettivo, in sostanza, è quello di porsi delle domande e delle risposte sul perché la città non abbia un ruolo speci- fico all’ interno dello spot. Questoelaborato,dopoavercercatodiesplorare lapubblicità “introspettiva”,chesiservedimezzi teoriciperarrivare a quelli pratici; si metteranno in discussione alcuni spot pubblicitari dove appare la città, analizzando la motivazione per la quale la città si adegua al prodotto pubblicizzato, considerando infine se la stessa pubblicità riesce a susci- tare curiosità negli spettatori.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi