Skip to content

Relative Navigation of Multiple Spacecraft during Proximity Maneuvers

Informazioni tesi

  Autore: Veronica Pellegrini
  Tipo: Tesi di Master
Master in Ingegneria Aerospaziale ed Astronautica
Anno: 2010
Docente/Relatore: Fabio Curti
Istituito da: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 200

This thesis presents a novel spacecraft relative and autonomous navigation scheme, based on an adaptive tracking technique. In particular, the Modified Input Estimation (MIE) logic is here employed as robust filtering methodology, allowing each spacecraft in the system to estimate relative state vectors of others and their maneuvers. The need of robust estimation can be justified by the employment of low frequency update sensors, such as cameras, requiring image processing on small micro-computers, typically found on nano-satellites. Furthermore, signal loss and/or darkening of the sensors, frequently occur in space. Preliminary theoretical developments for the three-degrees-of-freedom planar case are presented in this work, and laboratory experimentation shows the capability of the adaptive technique to cope with low frequency measurements updates. In the second part an orbit application will be described with really good simulation results, demonstrating the generality of the estimation scheme. The proposed approach is validated via hardware-in-the-loop experimentation, using four spacecraft simulators at the Spacecraft Robotics Laboratory, forcing a low frequency update of relative measurements and very frequent signal loss and/or darkening of the sensors, where the information of the other vehicles maneuvers is not available. In particular, a four spacecraft simulator assembly maneuver is used as baseline, where reliable relative estimation is needed. Three experimental runs are presented: one showing how classical Kalman Filter based navigation algorithm, fails, and the second and third one successfully completing the two and four simulator assembly, thanks to the modified input estimation approach. Development and evaluation of the on-orbit navigation algorithm, was supported by the realization of a SIMULINK navigation and control algorithm (Appendix).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 I. INTRODUCTION A number of d ifferent a pproaches to t he m aneuvering t arget p roblem have appeared in recent l iterature [ 5].[8],[12],[14],[17],[18],[19],[20] a nd [21]. Modeling a system a ccurately, w hen u sing a K alman f ilter f or t arget t racking, i s on e of the m ost important pr oblems. If the s ystem model is not accurate, track loss may occur quickly. The d evelopment of a n accurate s ystem m odel r equires m aneuvers detection a nd estimation of the magnitude of the maneuvers [5], [8], [17] and [20]. In space applications, particularly in spacecraft relative navigation for spacecraft autonomous r endezvous a nd assembly, each spacecraft i s t he t arget of a nother one . In other words, there is a complete symmetry, where each vehicle needs to track the others. Here a n a dditional c hallenge i s e ncountered: the f requent loss of communication and, when the application involves more than one spacecraft, the contact for the data exchange could not be always available. If data communication is not the way spacecraft perform relative n avigation, a vision b ased s ystem may be used. These types of sensors require image processing and may result in low frequency measurement upda tes, especially for small spacecraft w ith l imited computation capabilities. Such sensors suffer of p roblems such a s l imitations on t he f ield of view a nd/or ot her s pacecraft obs tructing t he view. Furthermore, in spacecraft relative maneuvering, each vehicle does not usually know the other vehicles inputs, i.e. it does not possess the information about the maneuvers decided by its fellow spacecraft. This missing information needs to be reconstructed somehow in the Kalman filter, which otherwise would diverge quickly. Many schemes addressing these types of problems have been developed, based on different a ssumptions about t he t arget’s dynamics. For e xample, some r esearchers developed algorithms based on constant velocity o r c onstant a cceleration assumptions, other methods need to use small s ampling times between two measurements to operate accurately (Munu e t a l., 1992 ; B lair e t a l., 1991; Mook and Shyu, 1992; Rokhsaz and Steck, 1991). The above listed limitations are the motivation for the present study.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

docking
extended kalman filter
input estimation
kalman
linear kalman filter
multi robots
multi-spacecraft
relative navigation
space
spacecraft
filter
navigation
experimental
kalman filter
controls
guide, navigation and control
astronautical engineering
aerospace engineering
close navigation
satellites
esteem
navigation techniques

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi