Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Turchia e l'Europa

I legami tra Turchia ed Unione Europea risalgono all'accordo di Ankara del 1963 e si sono protratti fino ad oggi, portando all'apertura dei negoziati nell'ottobre del 2005. La presente dissertazione affronta l'analisi dei diversi aspetti della questione turca, partendo dalla storia della Repubblica di Turchia per arrivare ai rapporti con l'Europa. Vengono ripercorse le decisioni che hanno condotto all'apertura dei negoziati, evidenziando da un lato le riforme suggerite alla Turchia e dall'altro le risposte turche a tali richieste, e cercando altresì di individuare gli ostacoli esistenti nel contesto turco che non consentono a pieno l'adozione delle riforme richieste dall'Unione Europea.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Com’è ormai noto, la Turchia ha bussato alla porta dell’Unione Europea, sollevando in tal modo un intenso e controverso dibattito sulla possibilità o meno di accoglierla nel club europeo. La domanda turca di adesione all’Unione Europea si basa sull’accordo preliminare di Ankara del 1963, in cui venne riconosciuta implicitamente la possibilità per la Turchia di far parte dell’Europa. Solo dopo tale accordo e con il trascorrere degli anni, l’Unione ha iniziato a chiedersi se fosse realmente opportuno accogliere un Paese, qual è la Turchia, per molti versi differente dagli altri Paesi membri comunitari e, d’altra parte, l’opinione pubblica si è divisa, anche a causa di pregiudizi e di considerazioni di tipo economico. La presente dissertazione affronta l’analisi dei diversi aspetti della questione turca, partendo dalla storia della Repubblica di Turchia per arrivare ai rapporti con l’Europa e ripercorrendo le decisioni che hanno condotto all’apertura dei negoziati nell’ottobre del 2005, cercando altresì di individuare gli ostacoli esistenti nel contesto turco che non consentono a pieno l’adozione delle riforme richieste dall’Unione Europea. Nel primo capitolo viene trattata la storia della Turchia, a partire dalla fondazione della Repubblica di Turchia, avvenuta nel 1923, ad opera di Mustafa Kemal Atatürk. Da quel momento, la Turchia ha adottato una Costituzione ed un sistema giuridico di tipo europeo, ha introdotto varie norme di comportamento e costumi occidentali e ha secolarizzato lo Stato, dividendo la sfera politica da quella religiosa. Inoltre, essa si è modernizzata sotto il profilo economico e sociale. L’autore di questa rivoluzione, Atatürk, si è ispirato al sistema occidentale, che venne assunto quale modello da imitare per costruire uno Stato forte e centralizzato. 7

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Anna Sartor Contatta »

Composta da 146 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2452 click dal 16/04/2010.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.