Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Strumenti e Best Practice per la gestione del collaudo in scenari reali

Il collaudo del software è una fase molto importante nello sviluppo di un'applicazione. Purtroppo però è diffusa la tendenza a non dedicare le necessarie risorse a una fase che, se non debitamente strutturata, rischia di diventare difficile da gestire.

Obbiettivo di questa tesi è lo studio del collaudo del software in un caso reale: Joinet srl.
Joinet, azienda del territorio bolognese, è specializzata in soluzioni software di tipo b2b: il prodotto principale, denominato MaNeM, è un'infrastruttura software capace di integrare la gestione della rete di fornitori per aziende del settore manifatturiero.
Questa azienda, dal ridotto numero di dipendenti, rappresenta a pieno titolo la categoria delle PMI.
Questa caratteristica unita al fatto che MaNeM viene rilasciato in modalità SaaS (Software As A Service) impongono diversi vincoli ad una gestione ottimale del collaudo.
Verrà affrontato dunque il tema di come migliorare la gestione del collaudo in questa categoria di aziende.
Per fare ciò si prevedono differenti fasi.
Come prima cosa verrà realizzato uno studio atto a raccogliere informazioni circa lo stato dell'arte del collaudo. Si inizierà dai concetti più generali fino ad arrivare alle metodologie più moderne e più adatte ad un settore come quello delle PMI.
Terminata questa prima fase verrà attivato un approfondita analisi dell'attuale processo di collaudo. Per fare ciò verranno organizzate delle interviste con il personale di Joinet coinvolto in vario modo nel processo di collaudo.
Mediante queste interviste sarà possibile definire quali sono le aree a maggior criticità.
Definite tali aree inizierà una fase in cui sarà necessario capire:
-Quali modifiche all'attuale processo possono introdurre dei miglioramenti
-Quali strumenti di supporto possono essere utili
-Qual'è lo sforzo necessario all'introduzione di una modifica
-Quali sono i benefici
-Quali conoscenze tecniche sono necessarie/mancanti

Mediante questi parametri si pianificherà l'introduzione graduale di tali modifiche nell'attuale processo di collaudo
Si cercherà infine di valutare il processo di collaudo risultante.

Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1 Introduzione Il collaudo del software e` una fase molto importante nello sviluppo di un’ap- plicazione. Purtroppo pero` e` diffusa la tendenza a non dedicare le necessarie risorse a una fase che, se non debitamente strutturata, rischia di diventare difficile da gestire. Obbiettivo di questa tesi e` lo studio del collaudo del software in un caso reale: Joinet srl. Joinet, azienda del territorio bolognese, e` specializzata in soluzioni software di tipo b2b: il prodotto principale, denominato MaNeM, e` un’infrastruttura software capace di integrare la gestione della rete di fornitori per aziende del settore manifatturiero. Questa azienda, dal ridotto numero di dipendenti, rappresenta a pieno titolo la categoria delle PMI. Questa caratteristica unita al fatto che MaNeM viene rilasciato in modalita` SaaS (Software As A Service) impongono diversi vincoli ad una gestione ottimale del collaudo. Verra` affrontato dunque il tema di come migliorare la gestione del collaudo in questa categoria di aziende. Per fare cio` si prevedono differenti fasi. Come prima cosa verra` realizzato uno studio atto a raccogliere informazioni circa lo stato dell’arte del collaudo. Si iniziera` dai concetti piu` generali fino ad arrivare alle metodologie piu` moderne e piu` adatte ad un settore come quello delle PMI. Terminata questa prima fase verra` attivato un approfondita analisi dell’at- tuale processo di collaudo. Per fare cio` verranno organizzate delle interviste

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Ingegneria

Autore: Gianni Parini Contatta »

Composta da 132 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 608 click dal 11/05/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.