Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La concezione della chirurgia plastica nei reality show

Il fenomeno della chirurgia plastica ed estetica con il passare degli anni oltre ad essersi evoluto e ad essersi specificatosi all’interno del mondo medico, è riuscito a ritagliarsi uno spazio sempre più importante nella quotidianità dell’uomo e della donna. Un fenomeno del genere non poteva rimanere invisibile al grande occhio della telecamera televisiva, che infatti con l’inizio del duemila lo utilizzò come base primaria per un buon numero di nuove trasmissioni tv. La chirurgia venne utilizzata in sempre più trasmissioni poiché la popolarità che essa stava riscuotendo risultava notevole ma ciò che vediamo nelle scene di questi reality show, è uguale a ciò potrebbe accadere nella chirurgia reale? Spetta ai chirurghi plastici giudicarne la correttezza.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Il fenomeno della chirurgia plastica ed estetica si è sviluppato già nel lontano XVI secolo e con il passare degli anni oltre ad essersi evoluto e ad essersi specificatosi all‟interno del mondo medico, è riuscito inoltre a ritagliarsi uno spazio sempre più importante nella quotidianità dell‟uomo e della donna comuni. Se fino ai primi del Novecento tale pratica era sostanzialmente elitaria a causa dei suoi costi, con le due Guerre Mondiali essa si fece conoscere anche ai meno abbienti poiché le sue competenze venivano utilizzate per medicare le ferite dei reduci e cercare di migliorare i corpi deturpati dalla guerra. Tuttavia all‟epoca non era ancora conosciuta tra la gente comune o se lo era, restava in un angolo come qualcosa di irraggiungibile. Fu con gli anni novanta che la chirurgia plastica si rese visibile alla popolazione ed iniziò la proprio scalata verso la fama, verso la popolarità, rivestendosi di un alone di benessere ed esclusività che attirava sempre più attenzioni. Ecco che il numero di operazioni di chirurgia plastica impennò. Ad esempio, prendendo in considerazione il suolo americano, poiché non esistono rilevazioni ufficiali in Italia, da 478mila interventi nel 1984 si arrivò alla imponente cifra di un milione e 900 mila operazioni nel 1996. Ma dopo tale smisurato boom, la percentuale della crescita di chirurgia estetica non si volle placare, anzi dal 1997 essa ha continuato la propria scalata fino a toccare nel 2007 un aumento del 457%, pari a undici milioni e 700 mila interventi chirurgici1. Un fenomeno del genere non poteva rimanere invisibile al grande occhio della telecamera televisiva, che infatti con l‟inizio del duemila lo utilizzò come base primaria per un buon numero di nuove trasmissioni tv. Si iniziò con semplici telefilm in cui i protagonisti avevano a che fare con la chirurgia plastica, e dato il successo si 1 ASAPS - American Society for Aesthetic Plastic Surgery. (Società americana di chirurgia plastica estetica) Compie annualmente ricerche sulle procedure di medicina e chirurgia estetica sul suolo americano. Vedi capitolo tre. 3

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Michela Zapponi Contatta »

Composta da 45 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2009 click dal 16/04/2010.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.