Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Un valido alleato in campo motorio: il massaggiatore sportivo

In questa breve esposizione , mi sono riproposto di fornire alcuni elementi di riflessione, relative al rapporto che si può instaurare tra massaggiatore e atleta con l’obiettivo di contribuire a migliorarne la condizione e l’equilibrio psicofisico. Ritengo opportuno precisare che le metodiche di massaggio, pur rimanendo stabili nei loro tratti essenziali, sono continuamente migliorate, precisate, anche alla luce degli apporti della biomeccanica e della fisiologia...[..]

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Sono stato indotto a scrivere questa tesi dopo aver provato una serie di massaggi a causa di un leggero infortunio verificatosi in campo sportivo. Questa esperienza molto positiva, ha acceso in me una vera passione e, ritenendo che il massaggio potesse diventare per me un’opportunità di lavoro, ho approfondito il tema attraverso vari corsi ed esperienze di tirocinio. Il massaggio è uno strumento attraverso il quale si instaura un rapporto tra massaggiatore e massaggiato, una sorta di dialogo energetico, benefico per entrambi, fatto di piacere di dare e di ricevere, di conoscere e conoscersi attraverso il tatto. E’ abbastanza difficile descrivere in cosa consiste un massaggio, l’argomento è assai complesso e articolato. Si può definire un’arte, poiché la sola conoscenza della tecnica non è sufficiente se non arricchita dalla passione per ciò che si sta facendo, ma meglio ancora si può parlare di un “rapporto” tra due persone che va oltre il linguaggio verbale, dove, il contatto fisico molto stretto tra il corpo della persona e le mani di chi opera, diventa una sorta di comunicazione profonda, che assume estrema importanza per ristabilire equilibrio e salute, sia a livello fisico che psichico. Non possiamo non partire dal presupposto che l’uomo è un’unità

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Motorie

Autore: Emidio Pitta Contatta »

Composta da 49 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3243 click dal 26/04/2010.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.