Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il danno da vacanza rovinata

Con l’aumento del benessere, del tempo libero, dell’abitudine a spostarsi, si moltiplicano i contratti relativi al turismo organizzato.
In particolare i contratti con il turista il quale, in cambio di una somma di denaro, riceve un complesso coordinato di servizi (trasporto, soggiorno alberghiero, visite artistiche ecc.) che nel loro insieme costituiscono un viaggio o vacanza tutto compreso (c.d. pacchetto turistico). Controparte del turista sono il tour operator, che organizza e offre il pacchetto turistico, e l’agenzia turistica, tramite la quale egli acquista il pacchetto turistico. Questi contratti pongono essenzialmente problemi di tutela del turista insoddisfatto o danneggiato per inconvenienti da lui subiti nell’utilizzazione dei servizi turistici ad esempio ritardi o indisponibilità dei trasporti turistici, scadente qualità della sistemazione alberghiera, lesione all’integrità fisica o alla salute, perdita o deterioramento di beni. [...]

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Capitolo I Il contratto turistico. 1. IL CONTRATTO DI VIAGGIO. 1.1 Definizione Con l’aumento del benessere, del tempo libero, dell’abitudine a spostarsi, si moltiplicano i contratti relativi al turismo organizzato. In particolare i contratti con il turista il quale, in cambio di una somma di denaro, riceve un complesso coordinato di servizi (trasporto, soggiorno alberghiero, visite artistiche ecc.) che nel loro insieme costituiscono un viaggio o vacanza tutto compreso (c.d. pacchetto turistico). Controparte del turista sono il tour operator, che organizza e offre il pacchetto turistico, e l’agenzia turistica, tramite la quale egli acquista il pacchetto turistico. Questi contratti pongono essenzialmente problemi di tutela del turista insoddisfatto o danneggiato per inconvenienti da lui subiti nell’utilizzazione dei servizi turistici ad esempio ritardi o indisponibilità dei trasporti turistici, scadente qualità della sistemazione alberghiera, lesione all’integrità fisica o alla salute, perdita o deterioramento di beni. Di tutto ciò si occupano essenzialmente due testi normativi: o La convenzione di Bruxelles sul contratto di viaggio (1970), ratificata dall’Italia con legge n. 1084/1977;

Laurea liv.I

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Valerio Perrucci Contatta »

Composta da 66 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4274 click dal 26/04/2010.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.