Skip to content

Ruolo delle variabili psicologiche nella prestazione sportiva di squadra. Una verifica empirica.

Informazioni tesi

  Autore: Serena Romano
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Catania
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Scienze e tecniche psicologiche
  Relatore: Maurizio Cuffaro
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 100

La psicologia applicata allo sport è una disciplina che è nata di recente e principalmente si occupa dei fattori mentali che influenzano partecipazione e prestazione sportiva e di come l’attività sportiva possa accrescere lo sviluppo personale ed il benessere durante tutto l’arco della vita.
La psicodiagnostica è parte integrante di questa disciplina, valuta caratteristiche diagnostiche generali e cognitive dell’atleta e ha lo scopo di evidenziare o escludere patologia attentive, mnemoniche e visuo-spaziali dell’atleta.
Lo sporta cui mi riferisco è la pallavolo, attività certamente fisica ma condizionata dalla componente mentale e dalla sfera emotiva.
In particolare si approfondiscono alcune proprietà dello sport di squadra in generale come coesione di gruppo, senso di efficacia collettiva, motivazione adeguata, attenzione, ansia, memoria a lungo termine e adattamento.
Si approfondiscono anche i concetti di gruppo e squadra ed anche altri specifici concetti di una squadra di pallavolo come la composizione numerica, la leadership, l’intercambiabilità dei ruoli, lo strumento della palla, capacità di anticipazione e controllo dell’avversario.
La ricerca è un monitoraggio dell’influenza che alcune variabili psicologiche, proprie di un atleta, possono avere sulla prestazione sportiva
Con particolare riferimento a: ansia di stato, consapevolezza corporea, efficienza fisica e autoconsapevolezza .
Il confronto avviene tra due squadre, una maschile e una femminile, 14 soggetti in tutto, monitorate durante il campionato dell’anno 2008/2009; lo strumento utilizzato è sport specifico,il CBA Sport, costituito da 13 schede.
La somministrazione integrale è avvenuta ad inizio campionato e una serie di somministrazioni parziali in alcune gare scelte accuratamente, tramite una scheda che valuta la difficoltà relativa ad ogni squadra avversaria, percepita da ogni atleta.
In conclusione, i dati della ricerca confermano gli enunciati della legge Yerkes- Dodson riguardo gli effetti del livello di attivazione sulla performance con differenze rilevate tra la componente maschile e femminile del campione.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione Com’è scritto sui libri, l’ambito di una ricerca nasce da un particolare interesse del ricercatore e dalla conseguente motivazione ad approfondirlo. Nella società di oggi è stato identificato un male subdolo definito come “la malattia ipocinetica” che include tutte le disfunzioni dovute ad una vita quasi del tutto sedentaria. Questa tesi nasce dalla consapevolezza che un particolare campo di applicazione della psicologia riguarda l’ambito sportivo, non limitandosi solo allo studio dell’agonismo ma all’uomo nella sua totalità e al suo benessere psico-fisico. Gli psicologi riconoscono nell’attività motoria un’opportunità, a condizione però che questa non sia vissuta come un ulteriore impegno; suggeriscono di scegliere un movimento gratificante e gradito quale può essere un’ attività sportiva le cui motivazioni primarie sono il gioco e l’agonismo; l’attività sportiva è tale se diverte e prevede la competizione quanto meno con se stessi o con le proprie precedenti esperienze. In ambito sportivo lo studio della personalità1 è rivolto alla comprensione del “funzionamento” degli atleti ed alla possibilità di anticipare e prevedere le risposte 1 Di Nuovo S, Rispoli L. Misurare lo stress. Franco Angeli/linea test, 2000. Di Nuovo S. Q.A.I.: un test di adattamento interpersonale, in Di Nuovo S. Lo Verso G, Di Blasi M, Giannone F. Valutare le psicoterapie: la ricerca italiana, 281-289, Edizione Franco Angeli, Milano, 1998. Duda JL. Achievement goal research in sport: pushing the boundaries and clarifying som misunderstandings, in Roberts GC (ed.) Advances in motivational in sport and exercise. Human kinetics, Champaign, 129-182, 2001. Durand-Bush N, Salmela JH. The development of talent in sport, in Singer RN, Hausenblas HA, Janelle CM (eds.), Handbook of sport psychology. Wiley, New York, 269289, 2001. Dweck CS. Self-theories: their role in motivation, personality and development. Taylor & Francis, Philadelphia, 1999. Farné M. Lo stress. Il Mulino, Bologna, 1999.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ansia di stato
attività sportiva
cba sport
controllo dell'avversario
gruppo
leadership
palla
pallavolo
prestazione sportiva
squadra

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi