Skip to content

L'analisi del potere nelle organizzazioni non profit

Informazioni tesi

  Autore: Valentina Santoro
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Istituto Universitario di Scienze Motorie di Roma
  Facoltà: Scienze Motorie
  Corso: Organizzazione e gestione dei servizi per lo sport e le attività motorie
  Relatore: Alberto Frau
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 121

Le tematiche riguardanti il mondo “non profit” hanno acquisito, nel tempo, maggior spazio e interesse da parte delle istituzioni e dei singoli cittadini; quest’ultimi in particolare tendono ad essere sempre più attivi in campo sociale.
Se, fino a diversi anni fa, le molte attività di utilità sociale erano delegate al sistema pubblico, la tendenza attuale è quella di snellire sempre più il medesimo, favorendo la nascita e il trasferimento di attuali e nuove competenze, verso l’universo di Terzo Settore. Anche a livello politico si prospetta un ruolo sempre più rilevante delle politiche di welfare, con l’auspicio di riuscire a superare la burocrazia tipica delle politiche e dei servizi degli enti pubblici, favorendo una maggiore democratizzazione e partecipazione della Cittadinanza attiva.
La storia italiana del welfare mix evidenzia palesemente il contributo qualitativo che le organizzazioni di Terzo Settore possono dare; contributo che resta strettamente legato alla tipicità delle forme di relazione che, tali enti, intessono con i vari stakeholder.
Il presente lavoro punta l’obiettivo sulle organizzazioni non profit sportive, cercando di fornire una lettura delle stesse, alla luce delle numerose dinamiche relazionali, interne ed esterne, che le interessano.
Nella prima parte si introduce l’argomento attraverso la disamina del mondo non profit, tentando di fornire, il più possibile, un quadro di riferimento chiaro dello svariato universo di terzo settore.
Nel secondo capitolo si concentra l’attenzione sul panorama sportivo, analizzando le sue peculiarità attraverso una descrizione dell’associazionismo italiano e l’utilizzo dei dati statistici apportati nel corso degli anni.
La terza parte si concentra sulle tematiche di governance, nello specifico sulle relazioni di potere, sugli stili di leadership e sul governo strategico delle organizzazioni non profit. Tali argomenti, saranno poi ripresi e applicati al mondo sportivo, attraverso la descrizione di alcuni importanti studi condotti all’estero: il primo si riferisce all’analisi del potere, degli interessi coinvolti e delle capacità organizzative, di alcune organizzazioni sportive canadesi di livello nazionale, operanti in sport diversi e protagoniste di un radicale tentativo di trasformazione organizzativa.
Il secondo caso di studio riportato, evidenzia la forte relazione esistente tra la percezione delle performance del Board e i modelli di potere esistenti nelle organizzazioni sportive non profit, utilizzando l’approccio del costuzionismo sociale.
La disamina dei due casi di studio è seguita dall’analisi strategica delle organizzazioni sportive. In questa sezione, si è tentato di applicare alle organizzazioni sportive, il modello di Mintzberg, attinente alla relazione tra le diverse configurazioni organizzative e i vari meccanismi di coordinamento, e il modello di analisi strategica delle organizzazioni generali, ideato da Nier.
In chiusura del presente lavoro, si propone una disamina delle principali categorie di stakeholder delle organizzazioni del mondo sportivo, differenziando i loro ruoli strategici, in base alla relazione che essi hanno con il potere, la legittimità e l’urgenza. Questo approccio descritto è stato ideato da Mitchell, che ha identificato, nei tre attributi appena elencati, i principali elementi selettivi delle quattro categorie di stakeholder da lui descritte: non-stakeholder, latent stakeholder, expectant stakeholder e i definitive stakeholder; rivisti anch’essi in chiave organizzativa sportiva.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 Abstract. L‘interesse sulla gestione del potere nelle organizzazioni non pro fit sport ive, nasce dalla r iflessione sulle part ico lar it à organizzat ive di tal i ent i. Provando a t racciare una sorta di identikit dell‘organizzazione sport iva t ip ica presente su l terr itorio, si potrebbe affermare che essa opera per lopiù sot toforma di Associazione Sport iva non riconosciuta , orientata a l non prof it e di stampo mutualistico , d i dimensioni ridotte ma con una massiccia presenza di personale volontario e operante nel mondo dello “Sport per tutti” . Analizzare le temat iche di governance , nello specifico le relazioni di potere , g li st ili di leadership e il governo strategico delle organizzazioni non pro fit sport ive (Osnp) , s ignifica porre le basi per l‘analisi strategica d i tali organizzazioni. Se po i tale osservazione si completa con l‟analisi sistemica , c ioè del sistema formale , (organigramma, bilanci, rego le formali, ecc), di que llo informale ( le relazioni pr ivilegiate, meccanismi d i coordinamento, ecc) e de lla storia e cultura organizzativa , unendo il tut to ad un‘at tenta analisi ambientale (che vada a revisionare tutte le t ipo logie di stakeholder del l‘ente), si r iuscirà ad ottenere un‘analisi dinamica dell‘organizzazione. A proposito di analis i st rategica, è importante sottolineare uno studio condotto nel 2004 da Amis, Slack e Hinings 1, su un campione di se i organizzazioni sport ive canadesi di livello nazionale protagoniste di un radicale tentat ivo di t rasformazione organizzat iva. I l gruppo di r icerca ha dimostrato come la gest ione del potere fosse in st ret ta relazione con la protezione degli interessi co invo lt i, da parte delle var ie sub unit à organizz at ive, e con la capacità di flessibilit à organizzat iva. In più, dai r isult at i ottenut i, si è osservato che le organizzazioni che r iuscirono a portare a termine con successo il cambiamento organizzat ivo, erano carat terizzate da una leadership con 1 Amis, Slack & Hinings, “Strategic Change and the Role of Interests, Power and Organizational Capacity”. Journal of Sport Management, 2004, vol. 18, pag. 158 – 198. Human Kinetics Publisher, Inc.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

analisi strategica
governance
leadership
modelli gestionali dello sport
non profit
organizzazioni sportive
potere
sport
stakeholder
terzo settore

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi