Skip to content

Schindler Award 2010. Strategie per la valorizzazione e l'accessibilità - Parco Olimpico di Berlino

Informazioni tesi

  Autore: Chiara Montobbio
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli studi di Genova
  Facoltà: Architettura
  Corso: Architettura
  Relatore: Enrico Davide Arch. Bona
Coautore: Gemma Scartabelli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 78

B_link nasce come soluzione ad una richiesta di maggiore accessibilità all’area sportiva del Parco Olimpico di Berlino e alle zone adiacenti, posta dal concorso internazionale di Architettura Schindler Award 2010. Le scelte progettuali si inseriscono perciò all’interno di un discorso più ampio di accessibilità e progettazione, rintracciabile ad ogni livello di lettura della proposta.
Progettare l’accessibilità risulta molto affine al progettare la libertà. Significa infatti permettere ad ogni essere umano la libertà di movimento in tutte le direzioni e situazioni e la libertà di fruizione di ogni servizio.
Progettare accessibile identifica perciò un approccio in grado di dare anche risposte diverse da quelle tecniche e normative, rivolgendo l’attenzione all’uomo, al suo rapporto con la natura e con il costruito, agli spazi e alle strutture che ogni persona può attraversare e vivere.

Il progetto risponde in prima istanza alla richiesta di migliorare il collegamento della stazione di Pichelsberg con l’area sportiva e con l’arena estiva esistente.
B_link forma il collegamento funzionale e spaziale tra i servizi e le attività sportive e cultu¬rali dell’intera area, che sono costruiti come unità a sé stanti.
I diversi livelli presenti, soprattutto il taglio della S-Bahn, la valle di Murellenslucht e l’area del Waldbuhne ricordano che la natura qui, a differenza di molti altri casi a Berlino, ha dato importanza alle quote, ai dislivelli, alle forti e medie pendenze. L’assetto orografico dimostra come sia impossibile approcciare a questo luogo abbandonando lo studio della sezione del terreno.
Da questa semplice premessa nasce un principio fondamentale del progetto, che consiste nello sfruttare proprio le acclività esistenti per organizzare l’area e renderla maggiormente accessibile e comprensibile, a pubblico e spettatori.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Centro equestre. Campo scoperto mente 5 piattaforme, Pichelsberg station ne ha solo una nel mezzo, mal collegata all’altopiano adiacente e alla zona residenziale sul versante opposto al Pichelsberg Tip. La stazione è situata in un profondo fossato ed è collegata con le vicine strade attraverso lun- ghe scale alle due estremità, mentre ascensori nascosti ad est provvedono alla minima acces- sibilità. Pichelsberg station può essere utilizza- ta come capolinea grazie ad un piccolo binario tronco posto oggi ad ovest della stazione. In occasione dei concerti al Waldbuhne vengono infatte inserite corse speciali dal centro città. ture, buona parte degli ospiti si è spostata e la frequenza in questo maneggio si è ridotta significativamente. Il parcheggio sulla Passenheimer strasse, Prin- cipale area parcheggi vicino alla zona eque- stre: - 180 posti auto o rimorchi - dislocazione adatta per la sosta dei rimorchi dei cavalli Il parcheggio non pavimentato serve il Rei- terstadion a est e Reitanlange Pichelsberg ad ovest,più gli altri centri sportivi e lo stadio. La S-Bahn station Pichelsberg La stazione di Pichelsberg serve l’area residen- ziale attraverso Heerstrasse, il Pichelsberg Tip e la parte ad ovest del parco olimpico. - raggiunta dalle linee S-Bahn S5 e S75 - due binari con una doppia piattaforma lunga circa 185 metri e larga 10 metri - scale nella parte terminale verso ovest por- tano a Elsa Rendschmitt Weg e Tharaur Alle - scale e ascensori della parte ad est portano a Schirwindter Allee - alcuni locali tecnici sono situati sotto terra e vicino alla scala a est. Pichelsberg station è la più piccola delle tre stazioni di transito urbano che servono il par- co olimpico; risulta inoltre mal accessoriata per accogliere grandi folle di visitatori, infatti mentre le altre due fermate hanno rispettiva- Il Reitlange Pichelsberg è il centro equestre per l’allenamento e gare con: - scuderia - campo equestre - stalle ed infrastrutture - ristorante e club house L’edificio con un cortile su quattro lati, si svi- luppa da nord a sud, mentre la club house e lo spazio per l’equitazione si sviluppano da est ad ovest. Lo spazio per il dressage e per il salto degli ostacoli è situato ad ovest della sala per le corse. Gli edifici e la club house sono in mattoni, mentre la restante area è realizzata in legno: quest’ultima, in contrasto con la ben mante- nuta struttura in mattoni è in disfacimento. Con l’apertura di nuove e più moderne strut- Centro equestre, parcheggio, stazione PIchelsberg Station 18

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

2010
accessibilità
area olimpica
berlin
berlino
chiara montobbio
gemma scartabelli
olimpiadi
parco olimpico
pichelsberg
schindler award
sport
strutture sportive
waldbuhne

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi