Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le AABR e le OAE nello screening uditivo neonatale

La mia tesi riguarda lo screening audiologico neonatale. Il mio studio prevedeva la messa a confronto di 2 gruppi di nati: quelli che alla nascita non presentavano fattori di rischio e quelli che invece presentavano fattori di rischio per vari motivi. I bimbi di entrambi i gruppi venivano sottoposti allo screening il cui esito era di tipo PASS o Negativo o Normale: in cui la probabilità di un danno uditivo era trascurabile e REFER o Positivo o Patologico: in cui la probabilità di un danno uditivo era più alta. Presupponendo che le linee guida internazionali consigliano uno screening audiologico neonatale universale (ovvero effettuato su tutti i neonati e non solo su quelli che presentano fattori di rischio), questo ad oggi sembra essere l'unico mezzo per una diagnosi precoce di sordità in tempi ottimali.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE La sordità congenita rappresenta un problema di notevole rilevanza sia sul piano sanitario che sociale e fra le malattie congenite è una delle più diffuse. La identificazione e la diagnosi precoce della sordità infantile, insorta in epoca pre-linguale, è il requisito indispensabile per ridurre al minimo o annullare i gravi effetti che il deficit uditivo può avere sullo sviluppo del linguaggio e sulle future competenze comunicative del bambino. Dal momento che la sordità pre-linguale è una patologia che spesso dà segno di sé solo dopo che si sono verificate gravi conseguenze sulla acquisizione e sviluppo del linguaggio, l’unico mezzo per poter effettuare una diagnosi precoce in tempi ottimali è l’attuazione di programmi di SCREENING AUDIOLOGICO NEONATALE UNIVERSALE.

Laurea liv.I

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Alessandra Natuzzi Contatta »

Composta da 84 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2173 click dal 26/05/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:
×