Skip to content

La consulenza finanziaria fee only

Informazioni tesi

  Autore: Daniele Fracasso
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Verona
  Facoltà: Economia
  Corso: Finanza
  Relatore: Emanuele Maria Carluccio
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 130

Analizzando lo scenario attuale possiamo senza dubbio affermare che vi sono delle condizioni particolari che potrebbero risultare molto favorevoli allo sviluppo del servizio di consulenza finanziaria indipendente anche in Europa e in particolare nel nostro paese ripercorrendo per certi versi quello che è stato il modello sviluppato a partire dagli anni ’70 negli Stati Uniti.
Quello della consulenza finanziaria nei prossimi anni potrebbe essere un mercato in forte crescita, poiché tale servizio già oggi svolge un ruolo di primaria importanza nell’indirizzare le scelte di allocazione del risparmio degli investitori retail.
I servizi di consulenza possono avere un ruolo molto importante nel favorire l’accesso degli investitori retail al mercato dei capitali privato, promuovendone così lo sviluppo, e allo stesso tempo possono orientare le famiglie a detenere portafogli diversificati che garantiscono un profilo rischio-rendimento più favorevole rispetto ai depositi.
Allo stato attuale gli unici soggetti in grado di prestare il servizio in assenza di conflitti di interessi sono i consulenti persone fisiche e le SIM di pura consulenza, due realtà simili per certi versi ma con profonde differenze.
Questi soggetti sono accumunati dal fatto che si tratta di realtà in forte crescita che operano in un settore dinamico in costante cambiamento; lentamente il legislatore sta cercando di completare il quadro normativo di riferimento con l’approvazione di decreti e degli ultimi regolamenti attuativi emanati dalle autorità di vigilanza.
L'obiettivo della tesi è proprio quello di andare a fotografare quella che è lo scenario attuale e le principali tendenze operative in atto per quanto riguarda i soggetti autorizzati alla prestazione del servizio di consulenza in materia di investimenti che hanno deciso di operare in modo indipendente.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
2 1. QUADRO NORMATIVO GENERALE I mercati finanziari, hanno registrato una spiccata evoluzione a cominciare da un susseguirsi di riforme che hanno introdotto nel nostro paese innumerevoli innovazioni finanziarie, istituzionali, e tecnico-strumentali. La prima riforma rilevante si è avuta con la Legge n. 1 del 2 gennaio 1991, che introdusse per la prima volta nel nostro ordinamento le società di intermediazione mobiliare (SIM) quali strutture più idonee ad operare come soggetti specializzati nella negoziazione di strumenti finanziari. Tale Legge ha introdotto anche la nuova figura del promotore finanziario. Nel 1993 la Comunità europea approvò una sequenza di direttive (93/6 e 93/22) con l’intento di consentire la libera circolazione dei servizi tra gli Stati dell’Unione, l’obiettivo era quello di uniformare le autorizzazioni e i sistemi di vigilanza che regolavano la prestazione dei servizi finanziari nei vari Stati, in modo che fossero esercitabili in tutti i paesi membri con un’unica autorizzazione, pur restando comunque soggetti al controllo degli Stati d’origine. Successivamente la normativa comunitaria fu recepita in Italia con il decreto EUROSIM del 1996 e il decreto 58 del 24 febbraio 1998 meglio conosciuto come Testo Unico della Finanza. Il primo abrogò in gran parte la legge n. 1 del 1991 ampliando la categoria dei soggetti abilitati alla prestazione del servizio di consulenza, introducendo il principio del mutuo riconoscimento e la privatizzazione dei mercati, il secondo invece recava disposizioni per la tutela del risparmio e la disciplina dei mercati finanziari. Questa proliferazione normativa mette in luce un quadro di ampia riforma nel comparto degli intermediari, dei mercati, degli strumenti finanziari e degli emittenti. Il legislatore comunitario ha inciso notevolmente sulla disciplina degli scambi di valori e strumenti finanziari nei mercati regolamentati anche recentemente, in particolare attraverso le direttive MiFID che hanno introdotto nuove regole, cercando di portare ordine in un settore in cui, nel corso degli anni, erano intervenute una serie di riforme in modo disorganico, generando confusione non solo per quanto riguardava l’aspetto organizzativo dei soggetti operanti nel settore, ma anche per le competenze di pertinenza delle autorità di vigilanza.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ascosim
catena del valore del servizio di consulenza
conflitto di interessi
consulente fee only
consulente indipendente
consulente persona fisica
consulenza finanziaria
consulenza in materia di investimenti
consulenza indipendente
fee only
indipendenza
mifid
nafop
offerta fuori sede
sim di pura consulenza
sim leggere

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi