Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Musei artistici e percorsi didattici. Analisi di alcune esperienze di didattica museale nel territorio di Modena.

La tesi si propone di prendere in esame le principali esperienze di didattica museale nel mondo e in italia per poi focalizzarsi sulle esperienze in territorio modenese.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 CAPITOLO 1 I musei e la funzione educativa 1.1 Il museo nella storia Il museo nel corso del XX secolo ha conseguito una centralità sociale, mai raggiunta prima, divenendo il punto di riferimento culturale di molte città in tutto il mondo. Lo sviluppo delle istituzioni museali è stato accompagnato da numerosi studi e riflessioni sulle loro funzioni, i quali hanno portato l‟ICOM (International Council of Museums), nel 2004, a definire il museo un‟istituzione permanente, senza scopo di lucro, al servizio della società e del suo sviluppo. È aperto al pubblico e compie ricerche che riguardano le testimonianze materiali e immateriali dell‟umanità e del suo ambiente; le acquisisce, le conserva, le comunica e, soprattutto, le espone a fini di studio, educazione e diletto3. Come si evince dalla definizione, il museo per ritenersi tale deve presentare caratteristiche imprescindibili, ossia essere aperto al pubblico ed esporre materiali a fini di studio, educazione e diletto. L‟apertura al pubblico e il fine educativo sono elementi che non sono sempre stati alla base dell‟istituzione museale. Al fine di comprendere il ruolo che, attualmente, svolge il museo all‟interno della nostra società è necessario ripercorrere brevemente la sua storia. Per farlo può essere utile 3 L‟ICOM è l‟organizzazione internazionale dei musei e dei professionisti museali impegnata a preservare, ad assicurare la continuità e a comunicare il valore del patrimonio culturale e naturale mondiale, attuale e futuro, materiale e immateriale. Riunendo più di 19.000 aderenti presenti nei 5 continenti, l‟ICOM costituisce una rete internazionale di comunicazione e di confronto per i professionisti museali di tutte le discipline e tutte le specialità. Per maggiori informazioni si consulti il sito ufficiale dell‟ICOM: http://www.icom.org

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere

Autore: Carlotta Casacci Contatta »

Composta da 69 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1425 click dal 28/05/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.