Skip to content

Virtualizzazione e ottimizzazione di risorse in un data center di una grande organizzazione

Informazioni tesi

  Autore: Giacomo Barbalaco
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria Informatica
  Relatore: Umberto Nanni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 134

In una realtà di business sempre piµu dinamica e globale, per mantenersi competitive, le aziende di tutto il mondo scelgono di operare in ambienti digitali.
Questo stile di lavoro richiede che i membri dei team di organizzazioni dislocate in diverse aree geografiche siano perfettamente in grado di collaborare, facendo affidamento su fattori quali rapidità, mobilità e connettività. Molte organizzazioni alle prese con queste problematiche si sono rivolte alla virtualizzazione, che consente di migliorare l'efficienza delle operazioni IT e i tempi di risposta al mutare delle condizioni. Originariamente incentrata sul consolidamento delle risorse nel Data Center, la virtualizzazione vede oggi diverse applicazioni in ambito IT, contribuendo a ridurre i costi. Per virtualizzazione si intende, in letteratura, la creazione di una versione virtuale di una risorsa normalmente fornita fisicamente. Qualunque risorsa hardware o software può essere virtualizzata: sistemi operativi, memoria, spazio disco, sotto-sistemi. Un tipico esempio di virtualizzazione è la divisione di un disco fisso in partizioni logiche. Meccanismi più avanzati di virtualizzazione permettono la ridefinizione dinamica tanto delle caratteristiche della risorsa virtuale, tanto della sua mappatura su risorse reali. La virtualizzazione permette l'ottimizzazione delle risorse e la capacitµa di far fronte a esigenze
specifiche secondo il più classico paradigma dell'on demand. Oggi più che mai le aziende sono pressate dall'esigenza di ridurre i costi e aumentare l'efficienza. Per raggiungere questo obiettivo, la virtualizzazione si rivela uno degli strumenti piµu efficaci: consente infatti di ottimizzare e semplificare numerosi processi che normalmente richiedono molto tempo e di ridurre al minimo le risorse necessarie per il deployment e la gestione dei sistemi IT. I Data Center, i grandi centri dove operano centinaia di server su cui girano enormi volumi di dati, sono coinvolti in una sfida che chiama in primis le più importanti aziende tecnologiche a ridurre in modo sensibile le emissioni nocive e i consumi di energia. L'ultimo esempio in tal senso porta la firma di T-Systems, la divisione che
si occupa di servizi It e di telecomunicazioni in seno a Deutsche Telekom, e di Intel. Le due compagnie hanno infatti messo a fattor comune le rispettive competenze in materia e dato vita a Monaco al progetto Data Center 2020, votato alla realizzazione di un centro di elaborazione dati realmente "green", finalizzato in particolare a raggiungere livelli assai elevati di efficienza energetica. L'obiettivo sottoscritto dalla due società è per l'appunto quello di redigere un piano per lo sviluppo e la gestione di un Data Center del futuro,
fortemente orientato al rispetto ambientale e alla limitazione dei consumi (e quindi dei costi).
In questo scenario si inserisce il presente studio, frutto anche di un'attività di ricerca svoltasi presso TSF ( Tele Sistemi Ferroviari), con lo scopo di affrontare le tematiche relative alla virtualizzazione connesse alla riduzione dei costi e quindi al risparmio energetico in un Data Center di una grande organizzazione.
Nei primi due capitoli sono introdotti la definizione di Data Center con i suoi relativi processi e il concetto di virtualizzazione con i suoi vantaggi e i possibili impieghi.
Il terzo capitolo si sofferma invece sui costi e sui benefici di un Data Center derivabili dalla virtualizzazione. Il quarto capitolo analizza il concetto di Green Data Center soffermandosi
su come intervenire al fine di limitare i consumi energetici inerenti le sale Data Center.
L'ultimo capitolo, infine, è dedicato alla presentazione del contesto sperimentale e, quindi, alla descrizione dei software utilizzati per l'analisi sperimentale relativa all'ottimizzazione del numero di server utilizzati facendo ricorso alla virtualizzazione.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione In una realta` di business sempre piu` dinamica e globale, per mantenersi com- petitive, le aziende di tutto il mondo scelgono di operare in ambienti digitali. Questo stile di lavoro richiede che i membri dei team di organizzazioni dislo- cate in diverse aree geografiche siano perfettamente in grado di collaborare, facendo affidamento su fattori quali rapidita`, mobilita` e connettivita`. Molte organizzazioni alle prese con queste problematiche si sono rivolte alla virtualizzazione, che consente di migliorare l’efficienza delle operazioni IT e i tempi di risposta al mutare delle condizioni. Originariamente incentra- ta sul consolidamento delle risorse nel Data Center, la virtualizzazione vede oggi diverse applicazioni in ambito IT, contribuendo a ridurre i costi. Per vir- tualizzazione si intende, in letteratura, la creazione di una versione virtuale di una risorsa normalmente fornita fisicamente. Qualunque risorsa hardware o software puo` essere virtualizzata: sistemi operativi, memoria, spazio disco, sotto-sistemi. Un tipico esempio di virtualizzazione e` la divisione di un di- sco fisso in partizioni logiche. Meccanismi piu` avanzati di virtualizzazione permettono la ridefinizione dinamica tanto delle caratteristiche della risor- sa virtuale, tanto della sua mappatura su risorse reali. La virtualizzazione permette l’ottimizzazione delle risorse e la capacita` di far fronte a esigenze specifiche secondo il piu` classico paradigma dell’on demand. Oggi piu` che mai le aziende sono pressate dall’esigenza di ridurre i costi e aumentare l’efficienza. Per raggiungere questo obiettivo, la virtualizzazione si rivela uno degli strumenti piu` efficaci: consente infatti di ottimizzare e semplificare numerosi processi che normalmente richiedono molto tempo e di ridurre al minimo le risorse necessarie per il deployment e la gestione dei sistemi IT. I Data Center, i grandi centri dove operano centinaia di server su cui girano enormi volumi di dati, sono coinvolti in una sfida che chiama in primis le piu` importanti aziende tecnologiche a ridurre in modo sensibile le emissioni nocive e i consumi di energia. L’ultimo esempio in tal senso porta la firma di T-Systems, la divisione che si occupa di servizi It e di telecomunicazioni in seno a Deutsche Telekom, e 5

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ced - virtualizzazione
data center
ottimizzazione di un data center
virtualizzazione

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi