Skip to content

Massimizzare il lifetime di una rete wireless mediante il posizionamento ottimo dei sensori

Informazioni tesi

  Autore: René Nicolao
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali
  Corso: Informatica
  Relatore: Marco Trubian
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 144

Recenti sviluppi nell'ambito delle comunicazioni wireless e della microelettronica hanno favorito la progettazione e l`ingegnerizzazione di nodi sensori wireless di ridotte dimensioni, a basso costo e a basso consumo di energia. Una WSN (Wireless Sensor Network) è una rete wireless composta da un insieme di nodi sensore (nel seguito, nodi) in grado di rilevare eventi o fare misurazioni ambientali entro uno specifico raggio e trasmettere le informazioni acquisite tramite opportune interfacce di rete senza fili. Ogni nodo è composto da un sensore per rilevare determinati eventi, da un modulo radio per la comunicazione dei dati rilevati e da una batteria per l'alimentazione. I nodi monitorano l'occorrenza di eventi e comunicano le informazioni rilevate ad una stazione base (sink) tramite comunicazioni multi-hop, utilizzando altri nodi della rete per inoltrare i dati a destinazione.

I nodi che si trovano nelle vicinanze del sink hanno l`onere di inoltrare la quasi totalità dei dati rilevati dai nodi più distanti e sono quindi soggetti a un maggiore consumo energetico. Sorge dunque il problema denominato Energy Hole Problem per il quale i nodi nelle vicinanze del sink terminano le risorse energetiche molto prima degli altri nodi, causando l`interruzione del funzionamento dell`intera rete. In questa tesi viene preso in considerazione il problema di determinare il posizionamento ottimale di un insieme di nodi all`interno di una data area, in modo da: (a) garantire il monitoraggio delle zone di maggiore interesse, (b) garantire la connessione della WNS formata dai nodi, (c) massimizzare il tempo di funzionamento (lifetime) della rete e (d) minimizzare il numero di nodi impiegati.

Si assume di avere un modello dell'area da monitorare nel quale vengono specificate le diverse richieste di copertura da soddisfare con un opportuno posizionamento dei sensori. Vista la complessità del problema non è stato possibile utilizzare algoritmi esatti per la sua soluzione, sono stati invece impiegati metodi euristici basati su ricerca locale (Tabu Search) che hanno consentito di ottenere buone soluzioni in tempi ragionevoli. L'algoritmo implementato consente di specificare tutti i parametri, relativi a ciascun nodo sensore, necessari all'ottimizzazione: consumi energetici del sensore e del modulo radio, capacità della batteria, raggio di trasmissione e raggio di rilevamento. Attraverso specifici parametri dell'algoritmo è inoltre possibile decidere se ottimizzare il numero di nodi da impiegare o il lifetime della rete. Per un rapporto ottimale tra lifetime e numero di nodi impiegati sono stati ricavati opportuni parametri. Tuttavia tali parametri devono essere adattati per ogni specifica applicazione, in base al tipo di sensori utilizzati e agli obiettivi che si vogliono ottenere, sia in termini di lifetime che di numero di nodi.

La qualità dell'algoritmo implementato è stata validata tramite un`ampia campagna computazionale. Sono stati utilizzati diversi parametri energetici per i sensori e diversi raggi d`azione del modulo radio e del sensore stesso. L'analisi dei risultati ha mostrato che rispetto alle soluzioni ottenute minimizzando soltanto il numero di nodi, è possibile ottenere un significativo aumento del lifetime a fronte di un limitato incremento del numero di nodi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1 Introduzione alle reti di sensori wireless Negli ultimi decenni, i progressi tecnologici nella miniaturizzazione dei dispositivi elettronici per l’elaborazione delle informazioni e i graduali processi di diffusione e di implementazione dei dispositivi di comunicazione wireless hanno contribui- to notevolmente all’affermazione di una nuova realtà che facilmente si presta a numerosi impieghi: le reti di sensori wireless, o WSN (Wireless Sensor Network). Questo particolare tipo di rete consente di raccogliere informazioni provenienti dal- l’ambiente circostante, effettuare elaborazioni con un basso consumo di potenza e comunicare i dati rilevati attraverso un ricetrasmettitore. I dispositivi che compon- gono una WSN sono chiamati nodi sensore e si installano all’interno del sito in cui si intende osservare un certo fenomeno oppure nelle sue immediate vicinan- ze. Le informazioni raccolte possono essere di qualsiasi natura come temperatura, Evento Stazione baseCentro elaborazione dati Area di monitoraggio Figura 1.1: Rete di sensori wireless. umidità, movimento dei veicoli, luminosità, pressione, livello di rumore, grado di stress meccanico, valori istantanei di velocità, direzione e dimensioni di un oggetto e possono, quindi, essere impiegate in molteplici applicazioni. Tipicamente un nodo sensore raccoglie i dati provenienti dall’osservazione locale 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi