Skip to content

Au-catalized self-assembly of III-V semiconductor nanowires by metalorganic vapour phase epitaxy

Informazioni tesi

  Autore: Pasquale Paiano
  Tipo: Tesi di Dottorato
Dottorato in Ingegneria dei Materiali
Anno: 2008
Docente/Relatore: Nicola Lovergine
Correlatore: PaolaPrete
Istituito da: Università degli Studi del Salento
Dipartimento: Dipartimento di Ingegneria dell'Innovazione
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 130

The work presented in this research thesis has dealt with the Au-catalyzed MOVPE growth and properties of self-assembled quasi-1D nanocrystals of III-V compounds. The topic represents a field of intense activities carried out by numerous research laboratories throughout world.
In this thesis, emphasis was given on the study of the VLS growth of III-V compound nanowire structures, and in particular of GaAs and AlGaAs nanowires, as well as of GaAs/AlGaAs core/shell nanowires. With the exclusion of GaAs, such quasi-1D nanostructures were not sufficiently studied in the relevant literature previous to this work, despite their potential applications to nano-electronics and nano-photonics. MOVPE growth experiments were performed by the VLS self-assembly method, using Au-catalyst NPs obtained either from direct self-assembly of thin Au films on substrates, or deposited from colloidal solutions.
As-grown nanowire structures were characterised in terms of morphology, size, structure and vibrational/radiative properties; their properties were connected to growth conditions for a first optimization round. The morphology, structure, and size of Au-catalyst NPs synthesised/deposited on the surface of various crystalline semiconductors were also studied in details, as part of this work.
Au-catalyzed MOVPE growth of well-aligned (kink-free) GaAs nanowires on (111)B GaAs substrates has been demonstrated at temperatures down to 400°C for the first time in the present work using TBAs and TMGa precursors in H2 ambient. Colloidal Au NPs were used as catalysts.
Structural analyses of GaAs nanowires allowed to evidence the occurrence of NPs at the nanowire tips; these NPs are composed of crystalline fcc Au, with a preferred (111) orientation. In addition, the occurrence of the GaAu2 alloy (γ phase), likely at the nanowire/Au-nanoparticle interface, has been demonstrated, suggesting that the catalyst NP at the tip of the nanowires is liquid at the growth temperature, as expected for a VLS process.
Au-catalyzed MOVPE growth of AlGaAs nanowires on (111)B GaAs substrates were also demonstrated for the first time in this thesis. Preliminary EDS analyses on the samples confirmed the presence of Al in the nanowires, whereas no diffusion of Au inside the nanowires occur. AlGaAs nanowires with relatively narrow base diameter distributions grew along the [111] direction; however, extensive nanowire kinking was observed, likely a result of Al-induced growth instabilities at the catalyst/nanowire interface. AlGaAs nanowires grown with a lower Al fraction in the vapour showed better structure (almost kink-free) and morphology, confirming that TMAl flow is a critical parameter for the VLS growth of AlGaAs nanowires. The dependence of AlGaAs nanowire growth rates on temperature is similar to that observed for GaAs nanowires, but different activation energies were obtained for their axial and lateral growth.
Finally, GaAs/AlGaAs core/shell nanowires were demonstrated utilising a two step growth process. Cylindrically-shaped GaAs core nanowires with average diameters in the 60 – 70 nm range were grown at 400°C by Au-catalyzed MOVPE and covered with Al0.34Ga0.66As shells grown by conventional MOVPE at 650°C. As-grown nanostructures were kink-free and well-aligned along the [111]B direction.
Further improvements in the radiative and structural properties of GaAs-based nanowires will require a more systematic study and correlation of their properties with VLS growth conditions. Besides, intentional n- and p-type doping of the nanowires need to be studied. This will allow the necessary materials performances and process optimization for GaAs-AlGaAs quasi-1D nanostructures to find applications to the realization of novel nano-electronic and nano-photonic devices.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
II Vapour phase technologies for self-assembly of quasi-1D semiconductor nanostructures 2.1 Self-assembly of quasi-1D nanostructures Semiconductor nanodevices based on quasi-1D nanostructures call for new methods of nano-scale manufacturing, as “top-down” processes 1,2,3,4 , which are dominant in the current ULSI technologies of semiconductors, cannot be easily (sophisticated equipment or intrinsic limitations in spatial resolution) or economically (high production costs) applied to the new class of devices. Self-assembly of semiconductor nanostructures is an alternative “bottom- up” approach that has many potentialities. Nanowires with designed dimensions and properties can be fabricated more easily by self-assembling methods because in such methods individual building blocks (atoms or molecules) interact each- others in pre-defined ways, resulting in the spontaneous self-organization of size- selected nanostructures 5 . Any self-assembly nanotechnology process has the following advantages 6 1) it is a parallel process, a feature very important at the nano-scale to guarantee high productivity; 2) it can make structures with sub-nanometer precision (typically in the 1-100 nm range); 3) it is able to generate three-dimensional nano-scale architectures; 4) the process can be easily altered by external forces and geometrical constraints to dynamically re-assemble/re-configure on-demand any nano-scale object. A classical example of a self-assembly process is the quantum dots (QDs) formation on semiconductor surfaces by metalorganic vapour phase epitaxy (MOVPE) or molecular beam epitaxy (MBE) using the Stranski-Krastanov growth mode 7 . In this process a very thin layer of the desired material (a few nanometers) is grown epitaxially on a substrate with a different lattice constant and the strain in

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

au nanoparticles
gixrd
hrtem
iii-v semiconductor
movpe
nanowire
sem
tem
vls method
xrd

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi