Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'astracan di Munoz Seca: La venganza de Don Mendo

La tesi parla di un determinato periodo storico spagnolo: i primi anni del '900, in cui si venne a creare un tipo nuovo di teatro definito astracàn, il cui miglior esponente fu Munoz Seca. L'opera maestra di questo autore è la Venganza de Don Mendo che tutt'oggi viene rappresentata sui palcoscenici di Madrid. La novità risiede nel fatto che egli fu l'anticipatore del teatro dell'assurdo in terra ispanica anche se per molto tempo fu relegato ad ruolo di second'ordine dalla critica.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 PREMESSA “Quítenle al teatro de Muñoz Seca el humor; desnúdenle de su caricatura, arrabátenle su ingenio satírico y facilidad para la parodia y seguirán ante un monumental autor de teatro” Valle-Inclán Humour, caricatura, satira, parodia sono gli elementi che definiscono l‟opera di un grande autore teatrale del XX secolo, Muñoz Seca, che la Spagna non ha giustamente valorizzato forse perché troppo innovatore sia nei contenuti che nel linguaggio. Eppure Muñoz Seca riflette nella sua cospicua produzione, una solida preparazione culturale che per fecondità è paragonabile a quella di Lope de Vega e per pensiero al tragico umorismo pirandelliano a lui coevo, da cui tuttavia si differenzia per un diverso approccio alla vita: drammatico Pirandello, comico Muñoz Seca. Muore nel 1936, un anno storicamente difficile per la Spagna perché la guerra civile scoppia in tutta la sua violenza provocando vittime illustri: lo stesso Muñoz Seca e, tra gli altri scrittori, García Lorca, il primo quasi dimenticato dalla cultura contemporanea, l‟altro giustamente oggetto di celebrazioni e di elogi post- mortem. Per questa ingiustificata dimenticanza della cultura spagnola, si è ritenuto opportuno analizzare meglio ed approfondire la figura e l‟opera di un autore che da molti viene considerato il padre del teatro dell‟assurdo in Spagna. In seguito ad un approfondimento delle ricerche presso la Biblioteca Nacional di Madrid, si è scoperto che Muñoz Seca fu il più grande esponente di un genere teatrale che solo la sincresia tra la difficile condizione socio-politica di quegli anni e l‟estrosità della sua personalità era in grado di produrre: l‟astracán, secondo alcuni autorevoli critici, teatro del pre-assurdo.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Giorgia Barbini Contatta »

Composta da 194 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 249 click dal 27/05/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.