Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Cinecittà 1950/60 tra bussiness e mondanità una nuova Hollywood sul Tevere dalle pagine dell'Europeo

Il decennio '50-'60 è affascinante in quanto si ha la sensazione di una novità quotidiana e di una "prima volta" per tutto ciò che riguarda il cinema e il suo rapporto con la stampa. Al boom di benessere si affiancò anche il cinema che iniziò a vivere una seconda giovinezza lontano da Hollywood, dove fino ad allora si erano prodotti.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Ho svolto questo lavoro prendendo in esame il cinema e concentrandomi sul suo rapporto con la stampa; ho inoltre considerato la sua industria e i suoi indotti, i suoi personaggi, le novità che ha apportato nel costume degli italiani. Il decennio analizzato [1950-’60] è sicuramente affascinante in quanto si ha la sensazione di una novità quotidiana e di una “prima volta” per tutto ciò che riguarda l’ambiente. Dopo aver preso in esame alcune opere specifiche sul periodo storico per rendere chiara la situazione socio-politica e culturale del periodo, ho esaminato alcuni volumi inerenti alla realtà romana di Cinecittà come “Dolce vita gossip” e “Più stelle che in cielo”. Ho successivamente consultato alcune opere attinenti alla storia della stampa per spiegare brevemente il panorama giornalismo del momento storico; ho poi ricercato ed esaminato le pubblicazioni del settimanale “L’Europeo”, una rivista di costume in cui ho trovato diverso materiale interessante sull’ambiente cinematografico dell’epoca. Dai settimanali “Tempo”, “Epoca”, “Oggi” e “Candido” ho estratto alcuni articoli e riportato frammenti dalle rubriche che riportavano informazioni sul mondo del cinema e i relativi personaggi. 3

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Matteo Tondini Contatta »

Composta da 63 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1803 click dal 27/05/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.