Skip to content

Sistema digitale per il rilievo delle scariche parziali in banda ultra larga in trasformatori isolati in resina epossidica

Informazioni tesi

  Autore: Luca Bottega
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria Elettrotecnica
  Relatore: Giancarlo Pesavento
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 317

L’elaborato è stato redatto allo scopo di valutare il sistema digitale Techimp PD Base 2 per il rilievo in banda ultra larga delle scariche parziali nei trasformatori isolati in resina epossidica.
Il fine ultimo è stata la verifica in laboratorio dell’acquisizione e dell’elaborazione dei dati da parte dell’apparecchiatura in questione.
I primi sei capitoli del presente lavoro costituiscono la base teorica necessaria per introdurre il lettore al tema “scariche parziali”.
Gli ultimi quattro capitoli descrivono dettagliatamente le funzionalità e le potenzialità del sistema di misura delle scariche parziali Techimp PD Base 2.
L’ultimo capitolo fornisce alcune indicazioni sulle tecniche a banda ultra larga per il rilievo dell’ubicazione dei difetti costruttivi nei trasformatori isolati in resina epossidica.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1. Introduzione alla diagnostica delle macchine elettriche pag. 21 1.1 GENERALITA’ SULLA DIAGNOSTICA L’energia elettrica è la forma d’energia più diffusa nel mondo industrializzato, tanto che essa viene distribuita capillarmente tramite la rete elettrica e rappresenta un bene primario di difficile sostituzione. L’importanza vitale dell’energia elettrica non balza all’occhio nella vita quotidiana, ma solo nel caso essa venga a mancare, basti pensare che in sua assenza non avremo ospedali funzionanti, non avremo telecomunicazioni e trasporti, insomma il modo di vivere della società arretrerebbe di 200 anni. In questo contesto è importante garantire la continuità del servizio oltre che la qualità della potenza elettrica distribuita e per fare questo è necessario monitorare ed intervenire sulle apparecchiature e sulle macchine elettriche tempestivamente, in modo da prevenire o almeno tentar di prevenire guasti inaspettati che in utenze industriali comportano disservizi e quindi perdite consistenti di danaro. Due esigenze contrastanti sono emerse nel tempo: la “power quality” e la “riduzione dei costi”, quest’ultima a causa della liberalizzazione del mercato elettrico. In questa ottica di esigenze contrastanti è più che mai necessario per garantire entrambe saper stimare la vita utile e/o lo stato di degrado di ogni apparecchiatura critica all’interno dell’impianto al fine di poterne pianificare la sostituzione in modo adeguato. Allo scopo di minimizzare i disservizi e le relative penali imposte dall’ente distributore è necessaria la sostituzione tempestiva dell’apparecchiatura elettrica che si stima sia in fase critica dal punto di vista della vita utile, tuttavia è altrettanto importante non procedere alla sostituzione di un bene, che in un secondo momento si rivela essere ancora adatto al servizio perché sarebbe uno spreco e quindi un’ inutile esborso di danaro. La stima del degrado di un’apparecchiatura elettrica non è una valutazione semplice da eseguire, poiché non costituisce di per se stessa una misura deterministica, ma è un insieme di processi di misura e di valutazione interattivi nei quali conta molto l’esperienza pregressa e la conoscenza della tipologia costruttiva della singola macchina elettrica in prova, come risulterà evidente dalla misura di scariche parziali su trasformatori isolati in resina epossidica di cui si tratta in questa tesi. Si distinguono sin da subito due aspetti delle misure, cioè si definiscono due tipologie di osservazioni sulle macchine elettriche:  Diagnostica significa la determinazione della natura o della sede di un mal funzionamento in una apparecchiatura sulla base della valutazione di alcuni parametri correlati al malfunzionamento;  Monitoraggio significa invece verifica ed osservazione dell’andamento di determinati fenomeni nel tempo. Il monitoraggio, infatti, è un’osservazione continua di un fenomeno legato ad un mal funzionamento di un’apparecchiatura elettrica, mentre la diagnostica è un’osservazione limitata nel tempo, che però deve poter fornire informazioni sufficienti per decidere.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

banda larga
banda stretta
banda ultra larga
diagnostic
diagnostica
diagnostica predittiva
discharge
manutenzione
mt transformers
narrow band
partial discharge
pd
predictive diagnostic
scarica
scariche parziali
trasformatori mt
ultra wide band
uwb
wide band

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi