Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi della povertà in Italia e in Europa. Indagini e statistiche.

Lo scopo principale di questa tesi è l'analisi della povertà vista come il risultato di una relazione che coinvolge più di una variabile esplicativa. In questo senso in seguito si parlerà di povertà multidimensionale, concetto che identifica una visione più ampia degli standard di vita in povertà, al di là del semplice reddito. Accanto a ciò verrà studiato il problema dell'esclusione sociale e della privazione materiale.
Nel capitolo 2, una volta chiarito cosa intendiamo per soglia di povertà ed esclusione sociale, andremo a conoscere alcuni strumenti che ci permettono di identificare questo fenomeno sui dati statistici: in particolare ci soffermeremo sulle definizioni degli indici di povertà.
Andremo quindi, nel capitolo 3, ad analizzare alcune delle indagini svolte da Eurostat e dalla Banca Mondiale attraverso le quali si può comprendere quali possono essere le cause della povertà e come in Europa venga percepito il disagio sociale. Su tali basi scopriremo che le diverse politiche di welfare hanno effetti diversi nel proteggere dal rischio di povertà multidimensionale e che il loro risultato dipende anche dal tipo di rischio rappresentato da una specifica categoria sociale.
Conosceremo poi qual è la situazione dell'Italia, la sua posizione all'interno dell'Unione Europea e quali sono i programmi e gli obiettivi che il Governo Italiano ha sottoscritto in vista dell'apertura dell'Anno Europeo della lotta alla povertà e all'esclusione sociale.

Mostra/Nascondi contenuto.
1-3 1 INTRODUZIONE Lo scopo principale di questa tesi è l'analisi della povertà vista come il risultato di una relazione che coinvolge più di una variabile esplicativa. In questo senso in seguito si parlerà di povertà multidimensionale, concetto che identifica una visione più ampia degli standard di vita in povertà, al di là del semplice reddito. Accanto a ciò verrà studiato il problema dell'esclusione sociale e della privazione materiale. Nel capitolo 2, una volta chiarito cosa intendiamo per soglia di povertà ed esclusione sociale, andremo a conoscere alcuni strumenti che ci permettono di identificare questo fenomeno sui dati statistici: in particolare ci soffermeremo sulle definizioni degli indici di povertà. Andremo quindi, nel capitolo 3, ad analizzare alcune delle indagini svolte da Eurostat e dalla Banca Mondiale attraverso le quali si può comprendere quali possono essere le cause della povertà e come in Europa venga percepito il disagio sociale. Su tali basi scopriremo che le diverse politiche di welfare hanno effetti diversi nel proteggere dal rischio di povertà multidimensionale e che il loro risultato dipende anche dal tipo di rischio rappresentato da una specifica categoria sociale. Conosceremo poi qual è la situazione dell'Italia, la sua posizione all'interno dell'Unione Europea e quali sono i programmi e gli obiettivi che il Governo Italiano ha sottoscritto in vista dell'apertura dell'Anno Europeo della lotta alla povertà e all'esclusione sociale.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Luigi Sambuco Contatta »

Composta da 63 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5819 click dal 09/06/2010.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.