Skip to content

Doping negli sport di resistenza

Informazioni tesi

  Autore: Vito Samà
  Tipo: Diploma di Laurea
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Catanzaro Magna Grecia
  Facoltà: Scienze Motorie
  Corso: Scienze Motorie
  Relatore: Giovanni Cuda
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 59

Quanto impiegherebbe oggi un campione della specifica disciplina per coprire la distanza che allora divise Maratona da Atene?
Filippide si impegnò a percorrere di corsa questa distanza per portare la notizia della vittoria di Milziade sull’esercito di Dario.
La leggenda addirittura vuole che il glorioso soldato morì per la fatica dopo aver dato l’annuncio.Ma da tempo, ormai, non va più così.
L’uomo scopre, linee di confine sempre più avanzate nelle possibilità della propria “macchina”.
Oggi il corpo dell’atleta è considerato uno strumento altamente specializzato che viene alterato per massimizzare le potenzialità psico-fisiche.
Gli scienziati cercano costantemente modi per migliorare le prestazioni sportive.
Negli anni addietro le attività di ricerca erano finalizzate a perfezionare le competenze e le tecniche operative, oggi gli atleti sono attesi ed incoraggiati a cercare ogni mezzo possibile per migliorare le loro prestazioni; i programmi di allenamento sempre più specializzati, le attrezzature i mezzi, l’alimentazione, insomma ogni aspetto è scrupolosamente curato e studiato allo scopo.
Contemporaneamente, purtroppo, si sta affermando e sviluppando l’idea di una ottimizzazione e di un potenziamento di queste prestazioni, attraverso metodi e mezzi illeciti, realizzati da chi, ignorante di ogni regola e incurante dei rischi connessi, fabbrica, commercializza e utilizza sostanze chimiche e in diversi casi, addirittura adopera farmaci il cui scopo primario, destinato alla cura di patologie anche molto gravi ( vedi EPO per anemia o per diverse forme di cancro), e che invece vengono deviati allo scopo di accrescere le capacita’ psico-fisiche degli atleti, ciò anche al fine di ridurre notevolmente il carico di programmi o i protocolli di allenamento, nonché i mezzi.
Persone senza scrupoli che calpestano il lavoro di coloro che hanno dedicato la loro vita alla ricerca di processi naturali e fisiologici, nel pieno rispetto dell’etica, delle regole e sopratutto nella tutela di quel bene così prezioso, quale è la salute degli atleti.
Tutto questo e molto altro è il “doping”.
Ma partiamo dalla definizione integrale del Doping: il Doping è qualsiasi intervento rivolto ad aumentare in maniera non naturale la prestazione fisica e\o psichica, e consiste nella somministrazione o assunzione da parte di individui in buona salute, di sostanze di ogni genere che sono estranee alla costituzione dell’organismo, di sostanze fisiologiche non naturali, o di altri mezzi, utilizzate al fine di migliorare artificialmente e scorrettamente la prestazione di un evento sportivo.
Purtroppo il doping ha investito in misura rilevante ormai tantissimi campi della pratica sportiva a livello agonistico e non, legato ad una visione dello sport ben lontana certo dallo spirito olimpico, sia per un cambiamento dello stesso significato della pratica sportiva, sia per gli interessi economici che, a livello agonistico, sono maturati intorno in maniera enorme.
L’uso di sostanze dopanti è divenuto quindi un problema estremamente rilevante che va ben al di là degli episodi che occupano le prime pagine dei quotidiani per aver coinvolto singoli famosi campioni, diventando così un problema diffuso a tutti i livelli e tutte le età.
Ancor più spesso tale uso indiscriminato lo si può rilevare , soprattutto in quelle discipline sportive, dove il raggiungimento degli obiettivi obbliga un notevole sforzo ed impegno e dove la fatica rappresenta il fattore limitante la prestazione: gli sport di resistenza o endurance.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Quanto impiegherebbe oggi un campione della specifica disciplina per coprire la distanza che allora divise Maratona da Atene? Filippide si impegnò a percorrere di corsa questa distanza per portare la notizia della vittoria di Milziade sull’esercito di Dario. La leggenda addirittura vuole che il glorioso soldato morì per la fatica dopo aver dato l’annuncio. 1 1 www.filippide.it/.../filippide.jpg

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ciclismo
discipline sportive
doping
endurance
epo
fondo
il doping negli sport di resistenza
maratona
sci di fondo
scienze motorie
sport di resistenza
tesi
triatlon

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi