Skip to content

Botticelli tra i musei d’Europa e d’Oriente. Validità, opportunità e diversità delle Mostre temporanee.

Informazioni tesi

  Autore: Angela Patrono
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Bari
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e culture moderne
  Relatore: Mimma Pasculli Ferrara
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 53

La mia tesi di laurea, in Storia Comparata dell’arte dei Paesi europei, si intitola "Botticelli tra i musei d’Europa e d’Oriente. Validità, opportunità e diversità delle Mostre temporanee/Botticelli among the museums of Europe and Asia. Validity, opportunity and diversity of temporary Exhibitions" ed è incentrata sul ruolo dell'istituzione museale in un contesto socioculturale e in una prospettiva storico-artistica, prendendo in esame le mostre temporanee più importanti svoltesi su Sandro Botticelli negli ultimi vent'anni, soffermandomi sul valore artistico e intellettuale dei suoi dipinti, sul contesto storico nel quale visse e sul fondamentale ruolo della sua bottega.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE Il corso da me seguito nel terzo anno del mio percorso universitario, Storia comparata dell arte dei paesi europei , curato dalla Prof.ssa Mimma Pasculli Ferrara, mi ha portato a delineare in una prospettiva nuova l immagine del museo: insieme macchina del tempo e sala d ibernazione in un presente che a noi sfugge inesorabilmente, smarriti come siamo tra crolli di ideologie e labili confini identitari. Il museo, con le sue opere sopravvissute al risucchio del tempo, ci fa credere per un attimo di aver vinto la scommessa dell immortalit . Lungi dall essere Specchio della Patria e Tempio del Bello com era definito nel XIX secolo, il museo oggi rischia di essere strumentalizzato per meri fini di lucro, perdendo la funzione educativa che una volta lo contraddistingueva1. Eppure, nonostante la crescente mercificazione della forma artistica e l accesso sempre piø frequente ai cosiddetti musei virtuali (rilevante Ł il caso della Galleria Borghese con il suo Cilindro Multimediale, che permette il collegamento via Internet con dieci celebri musei internazionali), la gente non rinuncia a fare la coda agli Uffizi e al Louvre per restituire l aura perduta , per dirla con Benjamin , agli originali. Esistono varie tipologie di contenitori artistici: - Contenitori museali ovvero musei storici, come il British Museum a Londra, l Ermitage a San Pietroburgo o gli Uffizi a Firenze; - Contenitori storici, idonei solo ad ospitare Mostre, come le Scuderie del Quirinale a Roma; - Contenitore storico che ospita solo un Fondo di donazione, come il Palazzo della Marra a Barletta che ospita la mostra permanente del Fondo di donazione di Giuseppe de Nittis; - Contenitore che Ł un Palazzo storico che si modernizza oggi ospitando nelle sue sale Mostre temporanee, come la Galleria Borghese a Roma; - Contenitore di nuova costruzione.2 Inoltre, vari sono i motivi che possono spingere ad allestire Mostre: eventi commemorativi, rivalutazione del patrimonio storico-territoriale o desiderio di approfondimento della vita di un artista. Le Mostre possono suddividersi in: 1 A. Paolucci, Premessa: modelli e funzioni del museo Europeo, in I luoghi dell arte. Un percorso tra arte e storia nei piø grandi musei europei, Milano 2002, pp. 9-11, citato da M. Pasculli nella sua presentazione PowerPoint su CD-ROM Validit , opportunit e diversit delle mostre temp oranee (2007) 2 Ibid.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

arte
asia
europa
filippino lippi
firenze
lorenzo il magnifico
mostra
museo
rinascimento
temporanea
leonardo da vinci
storia dell'arte
sandro botticelli

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi