Skip to content

Google Street View - Profili e problematiche tecnico giuridici

Informazioni tesi

  Autore: Andrea Sbettega
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Monica Palmirani
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 118

Street View, il nuovo servizio della Google che rende possibile la visualizzazione tridimensionale degli spazi urbani rappresentati nelle mappe di Google Maps, apre grandiose potenzialità per i più vari settori e attività: dagli usi a scopo commerciale e pubblicitario a quelli culturali e ricreativi, la realtà quotidiana è in costante sviluppo.
Tuttavia, il sistema di realizzazione del servizio, basato sulla videoripresa a 360° dei luoghi da riprodurre sul web, ha dato vita a notevoli profili di criticità, in relazione soprattutto al diritto alla privacy e alla tutela dei dati personali dei soggetti accidentalmente coinvolti.
L'esigenza di maggior attenzione agli aspetti dell'informazione e del consenso non solo si impone sui futuri sviluppi della policy aziendale di Google, ma incide anche sulle elaborazioni teoriche e programmatiche in chiave di iure condendo, per risolvere attuali ingenuità e carenze degli strumenti normativi internazionali.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
- 3 - INTRODUZIONE Con la diffusione del suo nuovo servizio, Street View, Google apre nuove interessanti prospettive per il mercato e per le persone che si avval- gono delle tecnologie dell informazione e della comunicazione per i propri scopi professionali o ricreativi. L applicazione nasce da un idea semplice quanto geniale: fotografare le strade del mondo per poi ricucirle in un e- norme mosaico tridimensionale, permettendo agli utenti di passeggiare virtualmente tra i monumenti di citt d arte o nell e aree commerciali delle grandi metropoli, comodamente seduti alla propria scrivania, e di pianifica- re cos gite turistiche o viaggi di lavoro. Una simile idea non poteva per non trascinarsi die tro rischi e inquie- tudini: in particolare, molto presto si sono levate voci allarmate da parte di singoli cittadini o organizzazioni a tutela dei diritti civili che invocavano maggior rispetto per la privacy e maggiori informazioni in merito al tratta- mento riservato alle immagini cos raccolte e agli scopi connessi alla loro conservazione. Dopo l insediamento delle prime vertenze nelle sedi ufficiali deputate a rispondere a simili quesiti, si sono presentate all attenzione del giurista, una dopo l altra e con sempre maggior intensit , va rie soluzioni interpreta- tive, anche profondamente contrastanti tra loro. Esse si dividono tra indi- rizzi pragmatici, caratterizzati da una sorta di benevolenza, a volte apriori- stica, verso la nuova tecnologia, e, dalla parte opposta, interpretazioni maggiormente preoccupate di fornire piø robusti baluardi alle aspettative del cittadino in materia di protezione dei dati personali. Questo secondo indirizzo si Ł fortificato soprattutto nell area dell Europa continentale di lingua tedesca, arrivando ad influenzare anche il discorso istituzionale dell Unione Europea. Questo dibattito finisce per inserirsi e collocarsi nel contesto di un processo di piø ampio respiro, in corso nel vecchio continente, sull opportunit di aggiornare gli strumenti comuni tari a tutela della privacy, ormai esposti al trascorrere del tempo nonostante le buone presta- zioni offerte nel primo decennio di vita. Tra gli strumenti e i documenti prodotti a seguito delle consultazioni e degli studi, promossi per sottolinea- re meriti e punti deboli dei testi giuridici essenziali in suddetta materia, emergono spunti, tensioni, chiavi interpretative di cui occorre tenere conto per non costringere il ragionamento sulle problematiche relative a Street View entro limiti angusti, destinati ad essere superati in tempi che sembra- no sempre meno remoti.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

accordo
borings
dati personali
direttiva 95/46/ce
germania
google
grecia
mibac
privacy
privacy by design
privacy international
pubblicità
regno unito
riservatezza
risoluzione di madrid
safe harbor principles
street view
svizzera
unesco
unione europea

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi